Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Palazzo Pitti, offerta culturale unica

Palazzo Pitti, offerta culturale unicapitti.jpgusa_questa-001.jpgpitti_8.jpgpitti_6.jpgusa_questa-003.jpgpitti_5.jpgpitti_7.jpg
di Daniela Ferrari*

(Firenze 3 gennaio 2015) - La sollecitazione visiva e culturale a 360° che viene offerta nelle esposizioni permanenti e temporanee a Palazzo Pitti è tale da farci comprendere come sia serrato l’intreccio tra arti maggiori e minori e quanto esso sia stato straordinario in alcuni momenti della storia dell’arte e dell’artigianato italiano, quando si perseguiva l’obiettivo di “adornare edifici o vesti in armonia con la maggiore raffinatezza, con le più larghe esigenze della vita quotidiana, con il senso di decoro e con l’orgoglio legittimo dei popoli”.

Questa complessità così ben sintetizzata nelle parole di John Ruskin si completa in questo successivo passaggio tratto dalle sue Mattinate fiorentine, quando descrive la nascita dell’arte pubblica e delle specifiche maestranze: “… in breve tempo, in conseguenza dello sviluppo delle loro arti, nacquero manifestazioni ancor più raffinate. Avvenne così che il tessitore si completò con il ricamatore, il fabbro con l’armaiolo, l’orefice con il gioielliere. Il carpentiere con l’ingegnere, il maestro di muro o il lapidario con l’architetto, con lo scultore e con il pittore”.

È questa sensazione di completezza e complementarietà delle arti che si respira nelle ampie e fastose sale di Palazzo Pitti, già residenza dei Medici, dei Lorena e d...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Arte e cultura

Arte e cultura

Isgr.jpg colore_rosso.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg