Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Paolo Ventura, mago futurista

Paolo Ventura, mago futurista 1-paolo_ventura_1.jpg1-paolo_ventura_3.jpgPaolo-Ventura.-Mago-Futurista-001.jpg
Teatro della memoria

Paolo Ventura è come Hitchcock: transita nelle sue opere, si camuffa e si trasforma, le marchia della sua trasognata allure con pose surreali davanti a scenografie da lui dipinte che danno vita a un racconto sospeso nel tempo.

Travestito da pittore-soldato si rappresenta dapprima nel suo studio, poi in guerra, infine invalido e povero. Effetti di guerra.

Il fotografo milanese è in residenza al Mart di Rovereto: lavora sul tema della Prima Guerra Mondiale come rappresentazione della memoria.

In questa prima esposizione, a cura di Nicoletta Boschiero, Paolo Ventura gioca con due elementi vicini a Fortunato Depero: il “Mago”, come veniva familiarmente chiamato l’artista roveretano e il pittore futurista.

I volti impassibili e ingessati sono gli stessi che si ritrovano nei dagherrotipi del secolo scorso realizzati negli studi dei fotografi o nelle fiere popolari.

Si tratta di due serie fotografiche per due storie. Ne è protagonista, l’artista stesso, in pose surreali davanti a scenografie da lui dipinte che danno vita a un racconto sospeso temporalmente, come accade al circo, al luna park o nei teatrini di marionette.

Il tutto "muove" in una Milano “sironiana”, che fa da quinta teatrale della prima storia in cui un mago fa sparire e riapparire un “monello” che, misteriosamente, scompare nella neb...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Arte e cultura

Arte e cultura

Isgr.jpg colore_rosso.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg