Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Popoli

Chiuso l'Anno Santo, non ...la Misericordia

Chiuso l'Anno Santo, non ...la Misericordiapapa.jpgGiubileo-aperta-la-Porta-Santa-Francesco-.jpggiubileo-porta-santa-papa-francesco.jpg
I gesti di Papa Francesco

La sicurezza rischiava di oscurare il vero tema del Giubileo Straordinario della Misericordia che si è svolto dall’8 dicembre 2015 a domenica 20 novembre quando Papa Francesco ha chiuso la Porta Santa .

Il significato del Giubileo Straordinario della Misericordia era stato ampiamente spiegato da Papa Francesco nella Bolla pontificia Misericordiae Vultus e il tema del perdono caratterizza il pontificato di Bergoglio fin dalla sua elezione.

«Sentire misericordia, questa parola cambia tutto. È il meglio che noi possiamo sentire: cambia il mondo. Un po’ di misericordia rende il mondo meno freddo e più giusto. Abbiamo bisogno di capire bene questa misericordia di Dio, questo padre misericordioso che ha tanta pazienza» aveva detto il Papa durante il suo primo Angelus. La bolla Misericordiae Vultus chiarisce ulteriormente il concetto. Ed è anche un messaggio ecumenico: «La misericordia possiede una valenza che va oltre i confini della Chiesa. Essa ci relaziona all’Ebraismo e all’Islam, che la considerano uno degli attributi più qualificanti di Dio».

Concetti che si trovano nella Lettera Apostolica emanata a chiusura dell'Anno Santo (> clicca qui). In essa il Papa prendendo le mosse dal Misericordia et misera, le due parole che sant’Agostino utilizza per raccontare l’incontro tra Gesù e l’adultera, tocca argomenti finora tabù, come il perdono sempre praticabile a tutti, anche a chi pratica l'aborto.

Perchè il Dio cristiano è amore e misericordia, è un Dio senza se e senza ma.

Scrive Francesco: "....Niente di quanto un peccatore pentito pone dinanzi alla misericordia di Dio può rimanere senza l’abbraccio del suo perdono. È per questo motivo che nessuno di noi può porre condizioni alla misericordia; essa rimane sempre un atto di gratuità del Padre celeste, un amore incondizionato e immeritato. Non possiamo, pertanto, correre il rischio di opporci alla piena libertà dell’amore con cui Dio entra nella vita di ogni persona..."

www.giornalesentire.it - 21 novembre 2016



> Francesco e le donne, il libro di Enzo Romeo
> Il monito: la globalizzazione dell'indifferenza
> Bergoglio papa ecologista
> Papa Francesco e la tenerezza
> M.Guzzi "Pontificato controcorrente e...contromano"
> Enzo Romeo: Diario del Papa in Terra Santa
> Fare la pace -  Il Papa in Terra Santa - reportage (C.Perer)

Popoli

Popoli

colore_rosso.jpg boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif