Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Commenti

Marco Guzzi ''Pontificato controcorrente e contromano''

Marco Guzzi ''Pontificato controcorrente e contromano''Natalino_Ventrella_Papa_Francesco.jpgPAPA-FRANCESCO.jpggrigio-dida-001.jpgpapa-francesco-commissione-su-ior.jpggrigio-dida.jpgpapa_francesco_bacia_bimbi_san_pietro-5.jpgpapa-francesco-elezione-san-pietro.jpg
di Marco Guzzi*

L’elezione di Papa Francesco ci ha donato un fresco afflusso di speranza,  la speranza che molte cose cambino, e che innanzitutto cambi la classe dirigente,  o meglio, cambi il modo in cui viene da secoli esercitata ogni leadership.
Il Papa in fondo è proprio l’archetipo della leadership suprema, per cui la crisi di questa figura e il suo rinnovamento indicano un travaglio che va ben al di là dei confini della Chiesa cattolica, e coinvolge ogni figura di autorità e ogni forma di rappresentanza.

Questa crisi di credibilità di tutte le classi dirigenti è in realtà planetaria, e procede da decenni (e ancora più in profondità da secoli); ma in Italia appare con un’evidenza e una forza singolari. L’ultimo Rapporto dell’Eurispes (2013) ci dice che ha fiducia nel Parlamento solo l’11,3% degli Italiani, nei partiti un misero 7%, mentre perfino la credibilità della Chiesa scende al 36,6%.

Ma se chiedessimo quale credibilità abbiano non so i magistrati o i filosofi (ammesso che ancora ne sussistano…) o i giornalisti o i professori universitari, quali percentuali raggiungeremmo? In realtà si sta dilatando un vero e proprio Baratro tra le popolazioni e le loro rappresentanze politiche, religiose, e culturali.

Questo baratro ha una storia molto antica, che andrebbe studiata e ricordata e che r...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Commenti

Commenti

copello_sentire.jpg colore_rosso.jpg banner.jpg DECENNALE.jpg