Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Attualitą

Progetto Mives, a sostegno dei minori

Progetto Mives, a sostegno dei minoriAGF130214_010.jpgAGF130214_042.jpgAGF130214_021.jpgAGF130214_045.jpgGehard_Demetz_Gloomy_sunday_.jpg
Finanziato da Fondaz. Caritro

Isolamento, aggressività, ritardo nell’apprendimento, incapacità di instaurare legami affettivi: sono alcune delle molte facce del disagio sociale, un fenomeno che trae origine da una somma di fattori e che può assumere vari tipi di connotazione. Una condizione difficile da affrontare e da gestire, che colpisce sempre più le fasce fragili della società, a cominciare dai minori.

Basti pensare che in Trentino più di uno studente su 100 registra problematiche comportamentali/psicosociali o di svantaggio culturale (774 su un totale di 70.155 iscritti). Secondo le stime del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, sono 335 i minori in affidamento familiare o accolti nei servizi residenziali. Di questi 110 in affidamento familiare e 225 accolti in comunità residenziali (dati al 31/12/2010).

Saper affrontare la condizione di disagio sociale e aiutare a uscirne è un compito complesso che richiede preparazione, esperienza e un approccio che tenga conto delle diverse competenze professionali espresse dalle molte figure che sono a sostegno del minore. In questi casi ruotano attorno a ragazzi e genitori figure quali: assistenti sociali, educatori, coordinatori pedagogici, pediatri, psicologi, neuropsichiatri, insegnanti.

Il progetto di ricerca MIVES (Modelli di Innovazione e Valutazione di Esito nei Servizi scolastici, socio-educativi e socio-sanitari per minori),...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Attualitą

Attualitą

Isgr.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg