Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Attualitą

Bolzano, lą dove vola il rating

Bolzano, lą dove vola il ratingbolzano.jpgbolzano4.jpegidrogeno_a_bz.jpg
Moody’s assegna un A3
24 gennaio 2015 - In tempi questi, è una gran bella soddisfazione: l'agenzia "Moody’s" ha assegnato alla Provincia di Bolzano il rating A3, che la colloca al primo posto tra i rating attribuiti alle Regioni italiane, e ne ha ribadito le prospettive stabili.
 
Il rating - ovvero una valutazione indipendente della stabilità, della capacità di onorare gli impegni finanziari assunti e delle potenzialità finanziarie - incide profondamente sulla "fiducia" degli investitori e consente di ottenere condizioni di vantaggio con le banche e gli altri attori economici locali ed internazionali.

"Una conferma della politica economica positiva degli anni passati e del fatto che le misure a favore del sito economico Alto Adige vanno nella giusta direzione", commenta il presidente Arno Kompatscher.
 
Dal 2002 la Ripartizione Finanze della Provincia incarica le due principali agenzie di rating internazionali di valutare la gestione finanziaria provinciale. 

"La positiva valutazione completata con la previsione di stabilità è motivo di grande soddisfazione", commenta il presidente Kompatscher l'assegnazione del rating A3 alla Provincia di Bolzano da parte di Moody's Investors Service nel suo ultimo aggiornamento.
 
Il rating A3 colloca la Provincia al primo posto tra quelli assegnati alle regioni italiane e si distanzia di due livelli da quello assegnato allo Stato. Ma soprattutto l'agenzia conferma le prospettive stabili.

Nel suo rapporto "Moody's" elenca inoltre i molteplici fattori che rendono la Provincia di Bolzano economicamente solida, tra cui ricchezza della base economica e dei buoni fondamentali finanziari, solidi risultati di bilancio e basso indebitamento complessivo. "Il raffronto dimostra che abbiamo saputo fronteggiare la crisi con misure concrete per rafforzare il sito economico, a cominciare dagli sgravi fiscali per cittadini e imprese", aggiunge Kompatscher.

In questo ambito rientrano la no tax area sull'addizionale IRPEF e gli interventi su IMI e IRAP a favore delle aziende. Senza dimenticare che la Giunta ha riformato il sostegno all'economia per contributi mirati e non più a pioggia e ha consolidato il fondo di rotazione per la concessione di crediti agevolati.






> E per l'aeroporto si guarda a Innsbruck
> Mobilità intelligente, viva l'idrogeno
Attualitą

Attualitą

185x190.gif colore_rosso.jpg google_1.png boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif