Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Viaggi

viaggi della memoria: Punta Linke

viaggi della memoria: Punta Linkelinke.jpglinke2.jpgrossi_Linke.jpg
La porta della guerra

E' diventata un museo, il più alto d’Italia: Punta Linke avamposto austriaco, uno dei più importanti del fronte dell'Adamello Ortles e Cevedale, è stato restaurato.

Posta nel gruppo Ortles–Cevedale, a 3629 metri di altitudine, Punta Linke durante la Prima Guerra mondiale fu una delle postazioni austro-ungariche più importanti dell'intero fronte. Dotata di un doppio impianto teleferico, questo "nido d'aquila" era collegato da una parte al fondovalle di Peio e dall'altra al “Coston delle barache brusade” verso il Palon de la Mare, nel cuore del ghiacciaio dei Forni. Il vicino Rifugio “Mantova” al Vioz era sede del comando di settore.

Ora torna a vivere e si trasforma in museo d’alta quota: nei suoi cunicoli non transitano più soldati e munizioni ma turisti “armati”, tutt’al più, di zaino e macchina fotografica.Alla fine della guerra, Punta Linke venne abbandonata, ma il ghiaccio e le particolari condizioni climatiche hanno consentito la conservazione dell'intero sistema di avamposti fino ai nostri giorni.

A partire dal 2008 un progetto di ricerca coordinato dall'Ufficio beni archeologici della Soprintendenza per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento in collaborazione con il Museo "Peio 1914-1918 La Guerra sulla porta" ha portato al recupero dell'intero cont...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Viaggi

Viaggi

Isgr.jpg banner.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg banner.jpg DECENNALE.jpg logoViaggiareSicuri.jpg