Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Viaggi

Chiesa delle Nazioni, il Getsemani dopo i restauri

Chiesa delle Nazioni, il Getsemani dopo i restauri1-OliuceChrist2.jpg1-Church_of_all_Nations.jpg1-Campana_1.jpg1-Campana_4.jpg1-Campana_5.jpg1-Campana_2.jpg
Splendori di Terra Santa

Gerusalemme è bellissima vista dal Getsemani, parola aramaica che significa frantoio. Da lì l'abbiamo immortalata in questa immagine, proprio da quel piccolo uliveto posto poco fuori la città vecchia di Gerusalemme sul Monte degli Ulivi, che in realtà è una collinetta, un orto documentato fin dal 1400 come proprietà della Custodia di Terra Santa.

A questo uliveto è legata la pagina più dolorosa della vita di Gesù Cristo che, come narrano i Vangeli, si ritirò dopo l'ultima cena prima di essere tradito da Giuda e arrestato.

Oggi chi visita il Giardino del Getsemani vede tronchi antichissimi di alberi che all'epoca dovevano essere solo giovani arbusti ( > nella foto centrale di questa pagina vediamo solo due esemplari della piccola e secolare piantagione che attornia la Chiesa meta ogni anno di moltissimi pellegrini).

Il nome del tempio è "Chiesa delle Nazioni" ed è caro a tutte le religioni. L'altare sorge proprio sulle rocce dove Cristo pianse lacrime amare, ma nel suo nome ricorda il contributo di numerosi paesi alla sua costruzione anche se a metterci le mani furono soprattutto gli italiani.

Costruita dall’architetto italiano Antonio Barluzzi tra il 1919 e il 1924, è stata al centro di un imponente intervento di restauro finanziato grazie ad un piano internazionale che ha promos...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Viaggi

Viaggi

Isgr.jpg banner.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg banner.jpg DECENNALE.jpg logoViaggiareSicuri.jpg