Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

François Pinault ora è anche Grand'Ufficiale

François Pinault ora è anche Grand'UfficialeRS_10.jpgRS_25.jpgRS_5.jpg
Fino al 6 gennaio 2014

E' ricco, può permettersi tutto, si circonda di arte e vive in spendidi Palazzi. Da oggi il re del lusso è anche un Grand'Ufficiale insignito da qual paese per il quale lui esprime ammirazione: "L'Italia è un grande paese di cultura e di industria che è l'Italia" afferma.

E' stato l'Ambasciatore italiano in Francia, Giandomenico Magliano, a conferire a Monsieur François Pinault, a nome del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, l’onoreficenza di Grande Ufficiale dell’Ordine della Stella Italiana.
 
La Repubblica italiana rende così merito a François Pinault per il suo impegno nello sviluppo di marchi italiani come Gucci, Bottega Veneta, Brioni, Pomellato, che sono ora parte del gruppo Kering, presieduto dal figlio François-Henri Pinault. Ma anche per aver ridato smalto a Venezia con un  impegno culturale che ha riportato due primarie istituzioni culturali, quali Palazzo Grassi e Punta della Dogana, allo splendore e al centro degli eventi della Cultura italiana.

3 novembre 2016


****


Rudolf Stingel, il palazzo c'est moi
L'omaggio di Palazzo Grassi all'artista altoatesino

L'esposizione dedicata a Rudolf Stingel dalla Fondazione François Pinault (2013) è stata la più importante mostra monografica europea dedicata all’artista altoatesino. Operazione certamente coraggiosa: Palazzo Grassi si è fatto site-specific e per la prima volta l’intero spazio museale è stato dedicato a un unico artista, sia con opere inedite che creazioni degli anni passati e installazioni realizzate allo scopo.
Curata dall’artista stesso, con il coordinamento di Elena Geuna, la personale di Rudolf Stingel è stata concepita specificatamente per lo spazio architettonico di Palazzo Grassi, di cui l’artista si è impossessato per restituirlo al visitatore, completamente trasformato e reinventato grazie a 40 opere pittoriche, alcune di proprietà dell’artista, altre provenienti dalla collezione François Pinault e da altre importanti collezioni private internazionali. Cinquemila metri quadri di performance.
Rudolf Stingel, nato nel 1956, vive e lavora tra New York e Merano, sua città natale. La sua opera è stata al centro di mostre personali in molte istituzioni internazionali, tra cui la Secession a Vienna (2012), la Neue Nationalgalerie a Berlino (2010), il Museum of Contemporary Art a Chicago, il Whitney Museum of American Art a New York (2007), il Museum für Moderne Kunst di Francoforte (2004) e il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto (2001).
Ha inoltre partecipato alla Biennale di Venezia nel 1993 e 2003.
L’artista è anche stato presente nelle esposizioni Where Are We Going? (2006), Sequence 1 (2007), Mapping the Studio (2009-10) e Il mondo vi appartiene (2011) di Palazzo Grassi.

Persone e idee

Persone e idee

185x190.gif colore_rosso.jpg google_1.png boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif