Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Scienza e ricerca

Fusione nucleare con raggi laser: si può

Fusione nucleare con raggi laser: si puòcleanroom_66_credits.jpgfbk_32517_1.jpgAntonino_Picciotto_FBK.jpg
Trento High Tech

Un importante risultato scientifico riguardante la fusione nucleare con raggi laser è stato condotto a Trento nei laboratori della Fondazione Bruno Kessler.

I ricercatori Antonino Picciotto (Micro-Nano Facility del Centro Materiali e Microsistemi della Fondazione Bruno Kessler di Trento) e Daniele Margarone (del Beamlines Institute of Physics of the Czech Academy of Science), alla guida di un team internazionale di esperti provenienti da sette istituti di ricerca, hanno prodotto una reazione nucleare  facendo interagire degli ioni di boro con dei protoni per mezzo di impulsi laser di media intensità.

Risultato? Hanno generato una quantità di energia 100 volte maggiore rispetto ai precedenti esperimenti di questo tipo. Il tutto utilizzando un’intensità laser 1000 volte inferiore rispetto a quanto fatto in passato, così da avere come risultato una migliore efficienza energetica.

“Tale reazione nucleare – spiega Antonino Picciotto - si può definire pulita in quanto non coinvolge la produzione di neutroni o raggi gamma e quindi possibili scorie radioattive”.

L’importante risultato è stato ottenuto da una sinergia tra gruppi di ricerca. Da un lato, sono state messe in campo le consolidate tecniche di microfabbricazione della Clean Room, il laboratorio del gruppo Micro-Nano Facility, guidato da Pierluigi Bellutti alla Fondazio...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Scienza e ricerca

Scienza e ricerca

Isgr.jpg colore_rosso.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg