Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Viaggi

Luserna: il sentiero cimbro

Luserna: il sentiero cimbro1-Sentiero_Cimbro_Immaginario_02.jpg1-Sentiero_Cimbro_Immaginario_03.jpgsentiero_Cimbro_giornale_sentire.jpgluserna.jpgprato-sopra-luserna.jpg
Fra fiaba e natura

Il "Sentiero cimbro dell'immaginario" di Luserna, lungo più di 5 chilometri, è una bellissima passeggiata che offre al visitatore frammenti di storie in lingua cimbra, tramandate oralmente per secoli. E' stato realizzato dal Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale della Provincia autonoma di Trento nell’ambito del progetto di recupero delle fortificazioni militari risalenti alla Prima Guerra mondiale di malga Campo.

Il tracciato ha preso forma su fiabe e leggende poplate da fate, streghe, uomini-lupo, draghi, basilischi e esseri cosmici tra i secolari boschi cimbri e i pascoli alpini, intorno al villaggio di Luserna.  Il progetto nato nel 2008 per opera del Comune di Luserna-Lusérn, è stato pensato in particolare per le famiglie con bambini. Lungo il tracciato, anno dopo anno, sono state realizzate diverse sculture in legno, ricavate direttamente nei tronchi degli alberi, che rappresentano i protagonisti di antiche storie e leggende della tradizione cimbra.

Il lupo (dar bolf), il drago (dar baselisko), Tüsele Marüsele e Frau Pèrtega sono solo alcuni dei personaggi che ogni anno incuriosiscono e affascinano i turisti e le famiglie che decidono di trascorrere una giornata nel verde dell’Altopiano.

La manutenzione straordinaria, avviata nel 2011  si è definitivamente conclusa: le bacheche illustrative e le aree attrezzate sono state ripristinate, sono state riviste nella grafica e nei contenuti le serigrafie e aggiunte altre postazioni con relative fiabe cimbre dove ancora mancavano. Anche il sentiero è stato arricchito con due nuovi tratti, uno con punto panoramico a strapiombo sulla Val d'Astico in loc. Long Naase l'altro in loc. Baiti – Hüttn.

Accanto al Sentiero cimbro dell'Immaginario e sulla scorta del successo ottenuto da tale iniziativa in termini turistici/economici, l'Amministrazione ha promosso il recupero anche di alcuni altri percorsi storici che si snodano attorno al paese candidandoli nell'insieme ad essere riconosciuti ufficialmente come “I 4 sentieri tematici cimbri di Luserna – Lusérn” appunto denominati: “Sentiero cimbro dell’Immaginario”, “Sulle tracce dell’orso”, “Sul sentiero della Grande Guerra – storie alla Storia”, “Il sentiero della primavera”.

"Attraverso l'allestimento di questi 4 sentieri si mira a rendere visitabile/fruibile a chiunque il territorio comunale toccando i siti più significativi con l'obiettivo di lasciare nei visitatori/escursionisti un'emozione e quindi un segno indelebile tale da far nascere un attaccamento/affezione a Lusérn e ai suoi abitanti e alla sua storia/cultura e particolarità linguistica" spiega Luigi Nicolussi Paolaz, sindaco di Luserna.

L'obiettivo vuole essere quello di offrire non solo un sentiero da “fare” ma percorsi speciali, particolari, tali cioè da far vivere, seppur nella semplicità della proposta, un'autentica emozione. Così il tema dell''Immaginario è la fiaba e le antiche storie cimbre, il Sentiero della Grande Guerra - sentiero emozionale dalle storie alla Storia ripercorre il vissuto dei civili abitanti di Lusérn - parte dell'Impero Austro - Ungarico - negli anni della costruzione del Forte, durante il conflitto mondiale.

Sarà riproposto anche per il 2014, lo spettacolo itinerarante di teatro - danza lungo il Sentiero cimbro dell'immaginario. Ha superato ogni aspettativa, il successo riscosso - sia in termine di soddisfazione e gradimento tra spettatori e turisti anche l'evento di animazione del Sentiero cimbro dell'Immaginario, a cura dell'Associazione Eraquariodanza di Parma, guidata da Lucia Nicolussi originaria di Lusérn. Continua intanto il rapporto di collaborazione con un pastore e il suo gregge che da due stagioni già in primavera/estate e autunno sono ospitati a Lusérn con l'obiettivo di mantenere per quanto possibile in ordine le zone incolte ed abbandonate collocate soprattutto a valle del paese.

Continua infine anche la collaborazione con il Centro Documentazione Luserna, Fondazione che ha sviluppato una serie  di iniziative finalizzate soprattutto a promuovere il turismo culturale attraverso l'organizzazione di mostre, convegni, studi e pubblicazioni che certo contribuiscono a far conoscere Luserna - Lusérn, a darle prestigio e ad accrescere il numero di visitatori con positive ricadute sull’economia turistica locale.

A.Pagani - pagina aggiornata il 7 luglio 2014

Viaggi

Viaggi

banner.jpg colore_rosso.jpg viaggio_2.jpg banner_gusti.jpg banner_hotel.jpg logoViaggiareSicuri.jpg