Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Scatti d'autore

Insulae: il progetto di Simon Roberts sulle isole di Venezia

Insulae: il progetto di Simon Roberts sulle isole di Veneziasimon_roberts_6.jpgsimon_roberts_5.jpgsimon_roberts_4.jpgsimon_roberts_3.jpg
L'altra laguna

Un workshop fotografico nelle numerose isole minori circostanti a Venezia perchè vi sia lo spazio ad una immagine "altra" della laguna, a  differenti interpretazioni fotografiche in un ecosistema lagunare che possiede anche fortificazioni militari. A luglio (4 -5 -6 luglio 2014) Venezia si occuperà di paesaggio e di come raccontarsi.

La rappresentazione del paesaggio, della città e delle differenti realtà insulari, sia in termini di “paesaggio umano” che da un punto di vista architettonico, urbanistico e naturalistico, ed il ritratto come indagine sulle relazioni comunitarie, identitarie e sociali e infine il racconto personale attraverso indizi, segni e frammenti fanno da sfondo al progetto "Insulae" che sarà condotto a luglio da Simon Roberts (1974)

Simon Roberts è un fotografo inglese il cui lavoro mira a destrutturare le convenzionali interpretazioni sulle persone e sul paesaggio, elaborando al contempo significativi commenti su questioni legate a tematiche sociali e culturali.

I suoi progetti hanno spesso a che fare con le relazioni umane in rapporto al paesaggio fisico e alle nozioni di identità e appartenenza.

Ha esposto ovunque e le sue fotografie si trovano in importanti collezioni pubbliche e private, compresa la George Eastman House negli USA, la Deutsche Börse Art Collection e il Wilson Centre for Photography di Londra.

Nel 2010 è stato delegato come artista ufficiale delle elezioni dalla House of Commons Works of Art Committee per produrre una documentazione sulle elezioni generali per conto di UK Parliamentary Art Collection. Nel 2012 gli fu accordato l’accesso, dall’International Olympic Committee, di fotografare le Olimpiadi di Londra e più recentemente è diventato membro onorario della Royal Photographic Society.  Ha pubblicato tre monografie acclamate dalla critica, Motherland (Chris Boot, 2007), We English (Chris Boot, 2009) – votato come uno dei libri migliori degli ultimi 10 anni – e Pierdom (Dewi Lewis Publishing, 2013).

La Basilica dei Santi Giovanni e Paolo sarà il luogo in cui il suo worshop farà da quartier generale. Uno stupefacente esempio di gotico veneziano, nonché la chiesa più grande della città dopo quella di Piazza San Marco.

Viene considerata il pantheon di Venezia a causa del gran numero di dogi e altri importanti personaggi che vi sono stati sepolti a partire dal Duecento. Detta San Zanipolo in dialetto veneziano, ospita al suo interno opere di Paolo Veronese, Giovan Battista Piazzetta e Francesco Bernardoni.

Il luogo giusto per chiedersi anche con quali altri linguaggi è possibile raccontare una città infinita come Venezia. Per info: landscape.stories.workshop@gmail.com
16 marzo 2014





< immagini di Simon Roberts

Scatti d'autore

Scatti d'autore

185x190.gif colore_rosso.jpg google_1.png boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif banner_hotel.jpg