Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Tim Berners Lee, l'uomo che ha fondato il web

Tim Berners Lee, l'uomo che ha fondato il webLe-reti.jpgSir_Tim_Berners-Lee.jpgtim_berners_lee3.jpg
Mondi digitali

Oggi è un Sir. Il 12 marzo del 1989 era un informatico inglese. E' Tim Berners-Lee, l'uomo che ha inventato il web da cui vengono l'informazione in tempo reale, i social network, la tv e la musica in streaming, questo stesso giornale. Una intuizione di 25 anni fa che ha cambiato le nostre vite.

Ma c'è un "ma". ''La minaccia che incombe sul web puo' venire dal controllo politico ed economico che se ne fa. L'indipendenza della stampa, della circolazione delle informazioni, e' cio' che piu' garantisce la democrazia''. Ad affermarlo e' stato il 'papa'' di Internet, Tim Bernes Lee, nella sua lecture agli Ict Days a Trento per l'evento "Una finestra sul futuro".

Il Pew Research Center afferma che gli utenti statunitensi sarebbero più disposti a separarsi dal loro televisore piuttosto che della connessione al web: per il 53% sarebbe 'molto difficile' separarsi dalla rete (era il 38% nel 2006).

"La sfida del web è il controllo dei dati da parte di un'unica realtà" ha detto Sir Tim Berners-Lee.

"Abbiamo bisogno di collegamenti potenti per risolvere i grandi problemi del mondo - aveva spiegato Sir Tim Berners-Lee - dal surriscaldamento globale ai problemi politici, dovremmo condividere conoscenze ed esperienze e questo richiederà una sempre maggiore partecipazione globale. Il web è lo strumento che ci aiuta a entrare in contatto con altre comunità, con altre persone, che ci aiuta ad allargare la nostra conoscenza".

Le sfide che ci sono di fronte? "il problema della privacy. Dalla conoscenza di alcuni dati si possono trarre anche dei vantaggi. Per esempio se un'azienda conosce in anticipo il mio numero di scarpe questo mi facilita l'acquisto. In futuro anche nel web dovrà essere fatta una differenziazione tra web privato e pubblico. Ci sono dati sensibili e dati meno sensibili."

Ma come nacque il web? Con un libro, un saggio tecnico dal titolo 'Management dell'Informazione: una proposta', in cui Berners-Lee esponeva un metodo per migliorare le comunicazioni all'interno del Cern di Ginevra dove lavora. Quel saggio diventò la base teorica della Rete, che in un quarto di secolo ha avuto sviluppi impensabili estesi alla politica. Oggi twittano papi e presidenti del senato.

''In futuro  arriveremo alle elezioni online se i governi non vengono tentati dall'usare Internet per controllare o spiare i cittadini''. E chi vivrà, vedrà.

Trento, 6 marzo 2014 - Gli incontri di SENTIRE








< foto: Tim Berners-Lee al Muse di Trento
 

Persone e idee

Persone e idee

colore_rosso.jpg boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif