Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Arte e cultura

Il caso Regeni e gli accordi culturali

Il caso Regeni e gli accordi culturaliconvenzione_museo_civico_rovereto_ministro_egiziano.jpgministro_egiziano_giornale_sentire.jpgministro_egiziano_13.jpg
A Rovereto

La città di Rovereto porta avanti i suoi progetti "egiziani". L'assessore alla Cultura del Comune di Rovereto Maurizio Tomazzoni e il senatore Franco Panizza hanno relazionato alla stampa sugli esiti della loro recente missione in Egitto insieme al consulente del Museo Civico Maurizio Zulian. La missione era stata organizzata per ridare fiato agli accordi che l'istituzione culturale cittadina ha intessuto in questi anni con i responsabili del Ministero delle Antichità d'Egitto.
Introdotti dal Presidente della Fondazione Museo Civico, Giovanni Laezza, che ha auspicato una rapida normalizzazione dei rapporti culturali tra Italia ed Egitto dopo il noto caso Regeni, è stata sottolineata la calorosa accoglienza riservata dalle istituzioni egiziane alla delegazione italiana, che ha potuto partire su interessamento diretto del senatore Panizza.

“Si trattava di sbloccare la situazione affinchè non si vanificasse il percorso portato avanti in questi anni dal Museo Civico. In tal senso abbiamo verificato l'interesse proprio in virtù della qualità e la credibilità dei rapporti consolidatisi nel tempo – ha detto il senatore Franco Panizza - Siamo stati accolti dal Ministro Khaled El Enany e dalla direttrice della Biblioteca di Alessandria, Hoda El Mikati. Erano presenti anche i principali rappresentanti dell'ambasciata italiana (non l'ambasciatore che come noto è stato richiamato) ed è stato ribadito l'interesse verso il materiale del museo civico che è per loro una opportunità e per noi motivo di orgoglio e soddisfazione. Siamo riusciti in questo rapportandoci con il Ministero degli Esteri e senza compromettere il rapporto tra le due nazioni” ha concluso Panizza.

L'assessore Maurizio Tomazzoni, nel ringraziare il parlamentare, ha ricordato che il ruolo del Comune nell'abito delle intese siglate nel 2004 e poi nel 2014 dal Museo Civico, è di fare da regia. “Abbiamo coinvolto anche la Biblioteca Civica di Rovereto in questi rapporti istituzionali di alto livello grazie alle relazioni instaurate da Maurizio Zulian che in Egitto è conosciuto e apprezzato e dove è stato capace entrare in luoghi spesso inaccessibili. La comunità roveretana ha dunque la grande opportunità di attingere ad un patrimonio di relazioni importanti che potrà dare grandi soddisfazioni”.



< 2014 : "Ringrazio le istituzioni culturali della Provincia,
L'accordo sarà utile a fini culturali ma anche
a livello economico in quanto i diritti sull'uso
delle immagini potranno essere venduti sul sito
"
ha detto il Ministro Mamdouh El Damati
(foto www.giornalesentire.it)






Maurizio Zulian ha dal canto suo ha ripercorso storicamente il cammino dei rapporti che prendono avvio alla fine degli anni '90 su iniziativa del direttore del Museo Franco Finotti. “Rovereto ha ricevuto nel 2004 la visita del professore Zahi Hawass che firmò il primo protocollo tra governo egiziano e una istituzione straniera, poi abbiamo ospitato il direttore del dipartimento antichità egizie Sabri Abdel Aziz e nel febbraio 2015 il ministro delle antichità Mustafa Amin Mustafa. L'accordo ci autorizza ad usare le immagini archeologiche d'Egitto con copyright che è rimasto a loro, una correttezza istituzionale molto apprezzata. La recente missione ha aperto però nuove forme di collaborazione: il ministro attuale Khaled El Enany si è detto molto interessato alla didattica (vorrebbe creare dei fumetti sulla storia d'Egitto da diffondere nelle loro scuole) sia con la Biblioteca Alessandrina che dipende direttamente dalla Presidenza della Repubblica ed è interesata alla gestione dei beni e alla Banca Dati e filmografia del Museo Civico. Altrettanto interesse a queste collaborazioni è stato espresso dal Direttore dell'Istituto Italiano di Cultura al Cairo prof. Paolo Sabbatini e dall'Istituto Archeologico Italiano diretto dalla prof.ssa Giuseppina Capriotti Vitozzi”.

Zulian ha anche riferito una curiosità interessante: nel corso delle varie visite delle autorità egiziane a Rovereto arrivò anche Anis Mansur, filosofo e consigliere di Mubarak, che al ritorno da Rovereto ha scritto ben 10 articoli dedicati alla nostra città”. A dimostrazione dei frutti che possono sortire da rapporti istitituzionali di questa natura.

Rovereto 3 ottobre 2016













 

Arte e cultura

Arte e cultura

185x190.gif colore_rosso.jpg google_1.png boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif