Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Attualitą

Expo2015? Una grande vetrina

Expo2015? Una grande vetrinarossi8.jpgrossi3.jpgexpo_giornale_sentire_9.jpgDSC_1458r.jpgDSC_1452r.jpg
Tempo di bilanci

Tempo di bilanci. Piazzetta Trentino è lo spazio espositivo che ha rappresentato l'identità trentina a Expo 2015 lungo il Cardo Nord, il viale che dal Decumano porta a Palazzo Italia e  l’Albero della Vita

In una conferenza stampa che ha voluto rispondere alle critiche e anche alle polemiche delle scorse settimane, la Provincia ha fornito tutti i numeri della sua presenza nell'arco dei sei mesi che hanno visto coinvolte 106 imprese trentine con una ricaduta è quantificabile in decine di milioni di euro.

Nel trimestre di presenza di Piazzetta Trentino e nel corso della Settimana di partecipazione, è stato stimato il passaggio lungo il Cardo (il viale che portava a Palazzo Italia e all'Albero della vita) di 9,5 milioni di visitatori. Il flusso di visitatori ha permesso di registrare 1,075 milioni di contatti diretti mentre le iniziative di Expo in Trentino - ovvero i Concept Store Muse di Trento e Mart Rovereto con le decine di eventi dedicati al del cibo, la mostra "Coltiviamo il Gusto" a Palazzo delle Albere, e Palazzo Roccabruna – hanno coinvolto complessivamente altri 93 mila visitatori.

Il budget messo a disposizione della Provincia autonoma di Trento per il progetto Trentino per Expo Milano 2015 ammonta a 1,60 milioni di euro, così suddivisi: ·Piazzetta Trentino: 727 mila euro. La cifra è stata destinata per l'affitto dello spazio, gli allestimenti, l'acquisto dei materiali di costruzione e il sistema audio e video; ·Settimana di protagonismo, Padiglione del Vino e Piano di promozione e comunicazione: 721 mila euro. L'investimento ha riguardato anche in questo caso l'affitto degli spazi e il loro allestimento, la realizzazione del materiale promozione e l'organizzazione degli eventi.


< tre lastre di dolomia alte fino a 7 metri,
omaggio alla Tre Torri del Vajolet




Expo in Trentino ha richiesto invece 148 mila euro. Il finanziamento ha permesso di realizzare gli allestimenti di Palazzo delle Albere (Villa-fortezza, uno dei simboli della città di Trento è stata restituita alla comunità dopo anni di chiusura), della Mostra "Coltiviamo il gusto", degli spazi adiacenti al Muse e destinati agli "orti", i due Concept Store Trento e Rovereto, e un programma ricco di eventi e laboratori, organizzati tra Mart di Rovereto e Muse. Va ricordato inoltre che il Trentino ha beneficiato in questo contesto del finanziamento Cipe (Comitato Interministeriale Programmazione Economica), erogato nell’ambito di “Expo per i territori”.

Sono 400 mila coloro che si sono registrati nello Spazio Trentino al Padiglione del Vino. Il progetto Trentino per Expo Milano 2015 ha coinvolto 106 aziende trentine.
In particolare, l’Esposizione universale ha visto protagoniste 13 aziende special sponsor, 22 cantine nel Padiglione del vino, 13 startup partecipanti al Vivaio delle idee, di cui una ha chiuso nei giorni scorsi a Milano un accordo per l’entrata in azienda di un importante investitore estero. A queste si aggiungono le 21 aziende che si sono aggiudicate i lavori in 24 padiglioni Expo per un fatturato complessivo stimato in circa 40 milioni di euro.

La presenza trentina al Padiglione Vino di Expo Milano 2015 è stata promossa dalla Provincia autonoma di Trento ed organizzata a Milano dal Consorzio Vini del Trentino e dall’Istituto TrentoDoc. A Expo Milano 2015 erano presenti 56 etichette di 22 cantine con 16 vini bianchi, 8 vini rossi e 32 spumanti TrentoDoc. Nei sei mesi di apertura, lo spazio Trentino ha registrato 850 mila passaggi di visitatori con 400 mila degustazioni di TrentoDoc e vini fermi trentini.

E TrentoDoc è stato il brindisi ufficiale del Padiglione del vino ed ha accompagnato le visite di numerosi rappresentanti governativi, istituzionali ed economici nonché i seminari workshop per operatori svolti durante i sei mesi di Expo Milano 2015. Il presidio degli spazi di promozione a Milano è stato garantito grazie alla disponibilità di 40 dipendenti provinciali.

"Complessivamente, ad uscire rafforzata dall'esperienza di Expo Milano 2015 è la notorietà e la conoscenza del Trentino, grazie all'eccellenza dei marchi e delle decine di attività proposte che hanno incontrato il favore del pubblico" hanno detto in conferenza stampa il Presidente Rossi e l'assessore Dallapiccola.



< trconferenza stampa per tirare le somme
"Presenza più che positiva" afferma Dallapiccola





Gli spazi del Trentino ad Expo Milano sono stati tra i più animati, al pari di regioni quali Emilia Romagna e Lombardia.
Uno degli obiettivi della presenza del Trentino ad Expo Milano 2015 era la promozione delle eccellenza trentine che si è concretizzata con la presenza diretta nei tre mesi di Piazzetta Trentino di 12 aziende sponsor. L'esposizione universale ha permesso a loro di consolidare e, in alcuni casi, di affermare il proprio marchio sia sul mercato trentino sia su quelli nazionale e internazionale.



LEGGI
> Dieci e lode al Castello del Buonconsiglio
> Expo 2015, i numeri
> "Ricaduta positiva anche per il Trentino"
> Lo show del Trentino con Adriana Volpe
> L'Expo trentina

Attualitą

Attualitą

colore_rosso.jpg google_1.png boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif