Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Viaggi

Trentino: Bici Bus, buona la sperimentazione

Trentino: Bici Bus, buona la sperimentazionetrentino-mountainbike3.jpegtrentino-mountainbike2.jpegtrentino-mountainbike.jpegbici.jpgbici_d.jpg
Turismo e sostenibilitā

Rafforzare la possibilità per i turisti di muoversi sul territorio provinciale usando bus o treni, un orientamento ritenuto doveroso in Trentino dove fare una vacanza  ecosostenibile e di qualità è realmente possibile. Uno degli indicatori è proprio la mobilità, meno congestionata dalle automobili e migliore grazie al trasporto pubblico.

Il BICIBUS Trento – Sarche collega d'estate il capoluogo ai più bei paesaggi della Valle dei Laghi, per arrivare alle Dolomiti di Brenta e al Lago di Garda. E' stato sperimentato nel 2016 dal mercoledì alla domenica ed è stato un successo, perchè arrivare a Trento o Rovereto in treno non è un problema, il problema è spostarsi nelle valli collatearli, come le Sarche a cui si accede dal Garda o da Trento città.

Con oltre 400 km di piste ciclabili presenti in Trentino, il servizio pubblico si mette in gioco dopo gli importanti investimenti per promuovere la mobilità e la viabilità ciclistica, al fine di favorire l'intermodalità e la migliore fruizione del territorio.

“Il turista cerca servizi sempre più qualificati e la possibilità di utilizzare la bicicletta è molto richiesta” ha detto Elda Verones direttrice dell’’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, all'avvio della sperimentazione che si aggiunge a quella - ormai a regime - delle card dotate di microchip che consentono la tracciatura e automatismi di rendicontazione del viaggiato: l'utente non deve più acquistare ogni volta un biglietto, basta la semplice validazione a bordo e il sistema poi, in automatico, fornisce all'ente che ha rilasciato le card, il conteggio del valore del viaggiato da corrispondere, scontato del 30%, ai vettori.

Due le tipologie di card che consentono ai turisti l’accesso agevolato al trasporto pubblico trentino: Guest Card o Card di Valle entrambe associate alla Chip on paper trasporti.
 La Guest Card, che contiene anche altre forme di agevolazione per i turisti, era già stata sperimentata, in versione cartacea, con successo gli scorsi anni ed è stata reintrodotta in vista delle prossima stagione estiva.

L’utilizzo è molto semplice: nel momento di salire a bordo del mezzo il turista validerà la card presso i validatori installati sul mezzo stesso o su quelli presenti nelle  stazioni ferroviarie. Ad adottarla, proponendola ai turisti estivi, saranno buona parte delle destinazioni turistiche trentine:
 
- APT Ingarda Trentino
- APT Rovereto e Vallagarina
- APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi
- APT Val di Non
- APT Valsugana
- APT Alpe Cimbra
- APT Val di Fiemme
- APT di Comano, Dolomiti di Brenta
- APT Altopiano di Pinè e Valle di Cembra
- APT Val di Sole
- APT Val Rendena
- Consorzio per il Turismo Valle di Ledro
- Consorzio Pro Loco Valle dei Mocheni
- Consorzio Turistico Valle del Chiese
- Consorzio Turistico della Vigolana
- Consorzio Turistico Giudicarie Centrali
- Consorzio Turistico Piana Rotaliana Königsberg

Le operazioni di salita sono state semplificate per consentire all'autista di ridurre il più possibile i tempi legati alla emissione dei biglietti.

E naturalmente esiste sempre (ed è molto usufruito) anche il servizio FF.SS.
www.giornalesentire.it





per saperne di più > clicca qui

Viaggi

Viaggi

banner.jpg DECENNALE.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg banner.jpg logoViaggiareSicuri.jpg