Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Attualità

Trento e Verona insieme per la cultura

Trento e Verona insieme per la culturatrento_giornale_sentire.jpgverona.jpgtn.jpg
Lungo l'Adige

Un patto lungo il fiume di carattere culturale.

Un accordo di collaborazione è stato siglato a Palazzo Barbieri a Verona, fra la Provincia autonoma di Trento e il Comune di Verona, per favorire iniziative di valorizzazione e promozione dell’offerta culturale e dei luoghi di eccellenza dei due territori situati lungo l’asse del fiume Adige.

Promotori dell’iniziativa l’assessore provinciale alla cultura Tiziano Mellarini e il sindaco di Verona Flavio Tosi, che hanno ribadito la necessità di avviare sinergie importanti in campo culturale tra le due realtà.

Ampio è infatti il panorama culturale compreso in questo accordo e spazia dal fronte storico artistico a quello dell’arte contemporanea, con il fiume Adige che lega le due città capoluogo e anche simbolicamente traccia il filo di questa collaborazione: ma non solo.

Ringraziando per la disponibilità la Provincia autonoma di Trento, il sindaco Tosi ha precisato come molto importante sia anche la tempistica di questo accordo, da sviluppare in corrispondenza di EXPO 2015 e prima della stagione estiva, con il richiamo turistico di una comune eccellenza quale è il Lago di Garda, brand dal richiamo internazionale con un ampio bacino di utenza.

Ecco allora che, superando i confini amministrativi, l’accordo – della durata di quattro anni - si propone di mettere benzina al motore della cultura, un settore che fa crescere il tessuto economico sociale e produrre ricchezza.

"Questo patto – commenta Mellarini - si propone di valorizzare e promuovere luoghi e iniziative di eccellenza, favorendo la crescita di progettualità e di strategie di lavoro comuni fra soggetti pubblici e privati del settore culturale e turistico (compresi i rapporti riguardanti l'aeroporto Catullo), accrescendo le conoscenze e la fruizione di beni e attività culturali da parte di residenti e ospiti".

L’accordo prevede la predisposizione annuale di un piano operativo che individui le azioni e le modalità per la promozione, l’accesso e la mobilità del pubblico anche attraverso l’adozione di politiche tariffarie cumulative e l’eventuale attivazione di specifiche card turistiche.



< Trento sul fiume Adige: vecchia cartolina anni '60

Attualità

Attualità

colore_rosso.jpg 185x190.gif google_1.png boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif