Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Viaggi

Tunisia, il recupero resta difficile

Tunisia, il recupero resta difficileDSC_0030.jpgDSC_0104.jpgDSC_0144.jpg
Ripresa ancora lenta

Nel gennaio 2014 la Tunisia ha adottato una nuova Costituzione che contiene importanti garanzie per i diritti umani. Il conferimento del premio Nobel per la pace al Quartetto per il dialogo nazionale tunisino, ricevuto nell'ottobre 2015 è stato un giusto tributo al lavoro dei suoi membri ed è stato anche un segno per tentare di rimuovere dalla memoria collettiva la strage del Bardo e quella di Sousse, nonchè i numerosi arresti di cellule terroristiche che soprattutto al sud della Tunisia hanno una facilissima penetrazione da e per la Libia.
Ma le conseguenze sono state terribili per la principale voce dell'economia tunisina: il turismo arranca e malgrado i ripetuti richiami ministeriali sulla "sicurezza", molti tour operator e molte agenzie continuano a testimoniare il crollo. Al tempo stesso chi si reca nelle mete classiche dopo esserci stato ai tempi d'oro non può non notare la decadance.

E a poco è servito lo stupefacente silenzio stampa italiano sulla battaglia di Ben Gardène del 7 marzo 2016 quando fu la popolazione civile a insorgere e a difendersi a mani nude contro un'infiltrazione di terroristi Isis: l'esercito tunisino intervenne subito e in forza, fu battaglia aspra, con morti sul campo, ma gli integralisti vennero fermati. "Furono ore di fuoco" testimoniano a Djerba dove si era spa...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Viaggi

Viaggi

Isgr.jpg banner.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg banner.jpg DECENNALE.jpg logoViaggiareSicuri.jpg