Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Viaggi

Fiandre, dove la birra č cultura

Fiandre, dove la birra č culturaBirra.jpgBelgium.jpgfiandre_festa_della_birra_sentire_3.jpgfiandre_festa_della_birra_sentire_1.jpgfiandre_festa_della_birra_sentire_4.jpg
Viaggiare in Belgio

La birra nelle Fiandre è una questione culturale. Dal confine francese fino al porto di Anversa c'è sempre un birrificio. Una storia secolare, in cui persone comuni, industriali e frati trappisti hanno affinato le tecniche produttive creando tra le migliori birre al mondo. Quasi una trentina sono i tipi di birra vengono prodotti da un’infinità di birrifici nel territorio delle Fiandre seguendo quattro stili: bassa fermentazione, alta fermentazione, fermentazione spontanea e mista.

Mentre i primi due metodi sono riscontrabili anche i altri paesi (la bassa è quella della pilsner, forse la birra più bevuta al mondo), la fermentazione spontanea e quella mista sono tipicamente belghe. In quella spontanea la fermentazione non avviene con l’aggiunta di lievito ma mettendo a contatto il mosto del lambic, questo il nome di queste birre, con l’aria aperta.

La passione dei mastri birrai odierni è sempre alla ricerca della birra perfetta, tra tradizione e innovazione. Il Belgio è la patria di birre eccezionali, dal carattere unico, prodotte con tecniche di fabbricazione innovative. Non desta stupore, quindi, che i mastri birrai belgi si aggiudichino regolarmente le più importanti competizioni internazionali del settore e nemmeno che in tutto il paese si susseguano eventi a tema birra alcuni di portata internazionale.

Uno dei maggiori birrifici nazionali e sicuramente il più antico e importante di Anversa è De Koninck. Attivo fin dal 1883 il birrificio situato nel centro storico della città rappresenta uno dei suoi simboli. Tre le birre prodotte: la De Koninck, la De Koninck Winter e la Triple d’Anvers. La prima è un’ambrata dalla resa beverina grazie al finale luppolato, la seconda una birra prodotta nel periodo invernale che rientra del filone tipico delle birre natalizie dal gusto bilanciato tra amaro, dolce e il sapore della tostatura del malto scuro e infine una triple, birra tipicamente belga, che ad una gradazione importante affianca un gusto fruttato con una punta di luppolato.

Altro fiore all’occhiello delle birre delle Fiandre è la Duvel di Puurs nella provincia di Anversa. Jan-Léonard Moortgat ed eredi dal lontano 1871 hanno dedicato la loro vita alla creazione della ricetta per la birra perfetta. Sono partito scrivendo questo articolo parlando di “paradiso”, e mi ritrovo alla fine a scrivere del diavolo. Del diavolo? Certo, cosa pensavate significasse duvel? Diavolo in fiammingo! Il perché nasce dalla frase pronunciata in maniera entusiasta da chi bevve la birra quando finalmente, dopo anni di assidua ricerca, fu realizzata la ricetta definitiva “Questa birra è un vero diavolo!”. La Duvel rappresenta una dei punti di riferimento di molti birrai e appassionati per il suo gusto perfettamente equilibrato tra dolce e amaro, il colore dorato e il tasso alcolico importante.

Nelle Fiandre assaggiare una birra è la regola, ma è molto bello anche pedalare.  Non è necessario essere ciclisti provetti: il territorio pianeggiante, l’ottima rete di piste ciclabili e le brevi distanze tra le città d’arte fanno della regione una meta perfetta per una vacanza sulle due ruote.


info: www.turismofiandre.it

Viaggi

Viaggi

banner.jpg colore_rosso.jpg viaggio_2.jpg banner_gusti.jpg banner_hotel.jpg logoViaggiareSicuri.jpg