Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Viaggi

Petra e la saggezza dei Nabatei

Petra e la saggezza dei Nabateipetra_1-001.jpgDSC_0027.jpgDSC_0083.jpgDSC_0020.jpgDSC_0074.jpgDSC_0088.jpgDSC_0015.jpgDSC_0037.jpgmuseo_nazionale_5.jpg
Reportages: la Giordania

Probabilmente venivano dallo Yemen, non erano quindi nè assiri, nè egiziani, nè persiani come hanno sostenuto diverse teorie.
Erano però grandi ingegneri, abilissimi commercianti, e soprattutto astuti gestori dell'acqua, un bene comune prezioso nel deserto, indispensabile per la propria gente ma anche per i carovanieri che bussavano alla loro porta.  I Nabatei avevano avuto contatti con tutte le civiltà del tempo e già nel 500 a.C. avevano fatto della loro città non solo un capolavoro,  ma una sorta di Hub ante-litteram doveva avveniva lo scambio delle merci di tutto l'Oriente.

Scavarono Petra nella roccia, la città oggi è giustamente considerata l'ottava meraviglia al mondo (essendo stata rinvenuta solo due secoli fa).

Petra è il colpo al cuore -  indimenticabile - per ogni turista che abbia la fortuna di visitare la Giordania ed è il gioiello più prezioso del suo turismo, un capitolo di storia che non smette mai di stupire e di svelare tesori.



< l'arrivo nella meraviglia di Petra sancito
sempre dallo stupore collettivo




Ci si arriva dopo aver percorso il Wadi Siq una lunga gola silenziosa, con canyon alti 80 metri  e stretti tra i 4 e i 12 metri in un'atmosfera così ...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Viaggi

Viaggi

Isgr.jpg banner.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg banner.jpg DECENNALE.jpg logoViaggiareSicuri.jpg