Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Attualità

Vajont: sì, si poteva evitare

Vajont: sì, si poteva evitare1-vajont4.jpgtina-merlin.2.jpgvajont_giornale_sentire_15.jpgavv.jpgvajont2-001.jpgvajont.jpg
Tragedia annunciata

Le testimonianze sono uscite a più di 50 anni dalla tragedia e danno conferma degli interessi che hanno ingabbiato il nostro paese. La gente aveva avuto subito la certezza. "Maledetti" dicevano a poche ore dalla tragedia intendendo quelli della Sade. E pochi giorni prima del disastro tutti sentivano di poter fare la fine del topo. Ne parlavano persino i tecnici della diga che uscivano alla sera e nel dopolavoro confidavano i loro timori. C'erano già stati degli scivolamenti di pochi centimetri.

Il sindaco del paese era preoccupato, chiamava il genio Civile di Belluno senza però avere rassicurazioni certe. L'invito era - anche a lui - di non dar corpo agli allarmismi. Ma già due giorni prima del disastro il monte si stava muovendo. Ma tutto remava contro: anche un telegramma urgente che segnalava l'imminenza del pericolo..fu spedito per posta ordinaria e arrivò a Roma una settimana dopo il disastro.

Tina Merlin, giornalista, era stata denunciata per aver scritto del pericolo incombente. Fu processata e assolta e quella assoluzione confermava che il pericolo esisteva. Finchè il boato e il vento gelido travolse tutto: una tragedia annunciata. "Avevo sconvolto l'ordine della Sade" commentò dopo la tragedia la giornalista che fu accusata di turbare l'ordine pubblico.

Il 12 ottobre, a disastro avvenuto, tutto il mondo man...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Attualità

Attualità

Isgr.jpg colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg OS_5xmille_185x190.gif DECENNALE.jpg