Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Ambiente

Giochi di guerra e ...disastri ambientali

Giochi di guerra e ...disastri ambientaliPuntaBianca_esercitazioni.jpgusa_questa.jpgfrana.jpgpunta_bianca.jpg
di Antonio Mazzeo

Un disastro ambientale di proporzioni enormi, ingiustificato, inaccettabile. Mercoledì 4 settembre, a Capo Frasca (provincia del Medio Campidano) trenta ettari di macchia mediterranea di grande pregio sono stati devastati a seguito dell’esplosione di un missile sganciato da un cacciabombardiere. L’ennesimo war game in un’isola, la Sardegna, dove sorgono i più grandi poligoni terrestri e aereonavali del Mediterraneo. Ed ora altri danni potrebbero interessare la Sicilia: Punta Bianca, Agrigento.

Il Comando Regione Militare Sud ha reso pubblico il calendario per il quarto trimestre 2014 delle esercitazioni “con utilizzo di armi da fuoco portatili e di reparto” presso il poligono di tiro fisso Drasy, tra la riva del fiume Naro e località Punta Bianca, Agrigento, a meno di una decina di km della Valle dei Templi (patrimonio UNESCO). Ebbene: dalle ore 8 a mezzanotte, ogni giorno, tutti i giorni, dall’1 ottobre sino a Natale, escluse le domeniche e le feste dei morti e dell’Immacolata le esercitazioni saranno... no stop.

A preoccupare gli ambientalisti è l’inquinamento del suolo e delle acque generato dai composti chimici dispersi con i tiri a fuoco e le grandi manovre di carri e blindati. Una contaminazione pericolosa per la salute e l’habitat naturale a cui non si sottraggono né le vie di accesso, né le spiagge di Punta...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Ambiente

Ambiente

Isgr.jpg copello_sentire.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg