Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Commenti

L'inaccettabile (e folle) guerriglia di Milano

L'inaccettabile (e folle) guerriglia di MilanoMILANO.jpg
si temeva, c'č stata

Una città ostaggio di un esercito di folli. Che c'è e si manifesta perchè è spalleggiato da autorità incompetenti.

L'incredibile guerriglia delle ultime ore a Milano, peraltro tanto temuta quanto annunciata, dice una cosa oltre all'inutilità della protesta di questi folli teppisti: dice che la città non ha saputo mettere in atto strategie di difesa per una violenza che è fine a se stessa.

Duante il corteo degli antagonisti No-Expo si è visto di tutto e soprattutto si è visto che erano un piccolo esercito organizzato. Era davvero impossibile impedirlo? E dove è ora quel giudice che non ha espulso i tre tedeschi in possesso di materiale inequivocabilmente sinistro?

In piazza Resistenza, la Polizia in tenuta antisommossa ha dovuto opporre una imponente barricata con  blindati e estintori per bloccare l'accesso al centro  mentre un gruppo di black bloc che partecipano alla No-Expo Mayday Parade lanciava pietre e petardi contro gli agenti, che hanno usato gli idranti per disperderli.

Il tutto si è risolto in devastazioni, auto infiammate, vetrine distrutte e muri sporcati di inutili slogan.

Che tristezza. Ed ora che le autorità rispondano prima di preparare lo smoking per la prossima passerella mondana al teatro alla Scala. Pisapia in testa.

C.Perer, 1 maggio 2015
foto > fonte Facebook

Commenti

Commenti

OS_5xmille_185x190.gif colore_rosso.jpg banner_gusti.jpg banner_hotel.jpg Pubblicit_progresso.jpg