Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Salute

Il nuovo spauracchio si chiama Candida Auris

Il nuovo spauracchio si chiama Candida AurisFarmaceutica.jpgvirus.jpglight-virus-1.jpgmicroscopio-e-nanoelettronica.jpg
di Manuel D'Elia

E' un'infezione fungina grave e in alcuni casi fatale, osservata in almeno 13 persone in ospedali e case di cura negli Stati Uniti: si chiama Candida Auris. Dal nome sembrerebbe innocua, quasi buona.
Sarà il prossimo spauracchio?

Ogni tanto si verificano proprio delle curiose coincidenze, anche se magari non ce ne accorgiamo. Prendiamo ad esempio il caso di alcune epidemie che sono scoppiate negli ultimi anni. Era il marzo 2013, quando l'Ansa titolava "Usa: sparita fiala virus letale da laboratorio top sicurezza". Da una struttura del Texas era sparita una fiala contenente il letale virus Guanarito, che come il virus Ebola causa febbri con emorragie sottopelle, negli organi interni e dagli orifizi corpo.

Andiamo ancora più indietro nel tempo, all'anno 2008. Ci segnalava il Messaggero che erano stati creati in laboratorio nuovi virus con lo stesso potere dell'influenza Spagnola, quella che nel 1918 aveva infettato 500 milioni di persone (il 30% della popolazione mondiale), con un tasso di mortalità del 2,5%. Si parla di 20-50 milioni di morti.

L'anno successivo cosa succede? Scoppia l'allarme mondiale per un nuovo tipo di influenza, volgarmente detta "suina", una variante fino ad ora sconosciuta del virus A/H1N1.

Che tipo di influenza era la Spagnola, quella "ricreata" in laboratorio appena l'anno prima? Curiosamen...


Inserire la password
fornita tramite l'abbonamento:



Salute

Salute

Isgr.jpg colore_rosso.jpg DECENNALE.jpg