Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Persone e idee

Vito Mancuso boccia i comandamenti di Benigni e la rete...lo boccia

Vito Mancuso boccia i comandamenti di Benigni e la rete...lo bocciaVito-Mancuso.jpgusa_questa-002.jpgbenigni.jpgRoberto-Benigni-I-Dieci-Comandamenti.jpg
...e il pubblico lo boccia

A Mezzolombardo di recente aveva detto la sua: sì al divorzio, anche religioso, no alla “sindrome” da famiglia tradizionale assediata. Se lo dice un filosofo come Vito Mancuso autore di ”Io amo: piccola filosofia dell’amore”, un pubblico disposto ad ascoltare c'è sempre.

E prova ne sia che in Facebook ogni suo post è seguito con grande attenzione. Così non ha mancato di suscitare commenti (ma molte perplessità) il suo post alla puntata di Benigni seguita da 9 milioni di telespettatori, dedicata ai Comandamentie  terminata con una meritata standing-ovation.

Il filosofo posta: "Benigni sui Dieci comandamenti. Ho spento la tv. Predicatorio, scontato, non fa né ridere né pensare. Mi spiace"

Subito esce qualche commento di captatio-benevolentiae "ha ragione", "mi è piaciuto qua e là", followers tutti teologici (?) e quindi in grado di giudicare?

Ma poi quando si innesca il primo contro-pensiero ("mi spiace ma non sono d'accordo. è stato straordinario") ecco che parte il vero sentimento di massa che è invecde tutto teso ad una ovazione.

"Si deve obbligatoriamente cercare qualcosa da dire? A volte si può semplicemente stare in silenzio. Ha tradotto in parole comprensibili a tutti delle cose così belle. In prima serata. In televisione. La teologia è un esercizio di conoscenza. Dio sta in mezzo a tutti. Mi spiace veramente tanto per questa sua affermazione" posta D.Alleroto.

"Non sono d'accordo: ha toccato punti che fa bene ascoltare su Dio; il Dio amante geloso e liberatore....per esempio. La maggior parte di noi da chi dovrebbe ascoltarle,era importante portarle al grande pubblico" ribatte P. Carpenzano.

"Questo commento mi fa un po' male al cuore, in fondo ho provato sempre una grande gioia e sorpresa nella convergenza delle nostre idee e opinioni. Benigni ieri mi ha fatto riaprire la Bibbia, mi ha commosso il pensiero che si possa dare del tu a Dio e che sia lui il primo a darci del tu, a interpellarci. Non dovremmo giudicare così severamente l'arte, la stiamo sostituendo fin troppo con il pensiero retto, con l'intellettualismo, stiamo uccidendo la fantasia, e ci annoiamo tremendamente sempre di più, e infatti i convegni di storia, teologia, filosofia sono sempre meno popolati di giovani e affollati di teste bianche" commenta L.Marchese.

"Stavolta Vito non ti seguo e approvo. Nel senso che se capisco che tu abbia spento la TV data la tua storia e preparazione, la predicazione o catechesi pubblica di Benigni ha fatto tanto bene a molti lontani e poco informati" aggiunge F.Maria Savia
.

"Ho apprezzato l'intervento di Benigni. Ciascuno per le proprie competenze e sensibllità. In alcuni passaggi mi sono emozionata. E' un uiomo coraggioso e come tale esce dalla mischia" dice L.F.Sala.

Il teologo bocciato ha però trovato fronda negli atei dichiarati: il suo nuovo pubblico?

cp -16 dicembre 2014

 

Persone e idee

Persone e idee

colore_rosso.jpg boccetta_gucci_bamboo_spot_2.jpg photo.jpg banner_GIF_Sentire.gif