Giornale sentire img1 Giornale sentire Logo Giornale sentire img2
Salute

Wireless, i rischi per la salute ci sono

Wireless, i rischi per la salute ci sonodida-001.jpgcell.jpg
Attenzione ai bambini

Nel 2002, 36.000 medici e scienziati di tutto il mondo hanno firmato l’ “Appello di Friburgo”. Dopo dieci anni, l’Appello è stato rilanciato e mette in guardia in particolare contro l’uso del wi-fi e l’irradiazione di bambini, adolescenti e donne incinte. Quello di Friburgo è un appello di autorevoli medici internazionali che in Italia ha purtroppo trovato scarso ascolto.

Come proteggerci dai pericoli di un wi-fi coatto che ci circonda e certo ci serve nel lavoro, ma entra nelle nostre case anche in forma invisibile e può diventare una minaccia?

La diffusione incontrollata dei sistemi wi-fi, entro il 2020 il cancro e le mutazioni genetiche saranno diffusi in tutto il mondo a livello pandemico. Molti paesi stanno correndo ai ripari,  rimuovendo dalle aule scolastiche i dispositivi wireless e varando leggi che limitano per i bambini l’uso dei cellulari.

I bambini sono le vittime più vulnerabili. Infatti l’esposizione alle radiazioni di microonde a (Wi-fi) è causa conclamata di irreversibili danni cerebrali, cancro, malformazioni, aborti spontanei, alterazioni della crescita ossea. Il grande contenuto di acqua nei bambini rende sia le ‘ossa molli’ sia il midollo particolarmente sensibile all’irradiazione con microonde. Il midollo osseo produce le cellule del sangue.

John Goldsmith, consulente dell’Organizzazione mondiale della sanità in Epidemiologia e Scienze della comunicazione, ha confermato con i suoi studi che l’esposizione alle radiazioni di microonde wi-fi è diventata ormai la prima causa di aborti spontanei: addirittura nel 47,7% dei casi di esposizione a queste radiazioni, i casi di aborto spontaneo si verificano entro la settima settimana di gravidanza.

Il dato  più allarmante è che nei bambini l’assorbimento di microonde può essere dieci volte superiore rispetto agli adulti, semplicemente perché il tessuto celebrale e il midollo osseo di un bambino hanno proprietà di conducibilità elettrica diverse da quelle degli adulti a causa proprio del maggiore contenuto di acqua.

Nalla donna incinta l’irradiazione di microonde, anche a bassi livelli, influenza i processi biologici che danneggiano la crescita fetale e possono passare nel bambino molto facilmente perchè la barriera ematoencefalica che protegge il cervello dalle tossine si forma in 18 mesi. La Guaina Mielinica responsabile di tutti i processi cerebrali, organici e muscolari richiede invece più tempo: ci vogliono 22 anni perché si formino i 122 strati di cui è composta. Va considerato che un cervello cresce per 20 anni. Il midollo osseo e la densità ossea sono notoriamente influenzati dalle microonde a bassi livelli come pure i globuli bianchi del sistema immunitario raggiungono lo sviluppo completo in 28 anni.

Il Comitato Nazionale Russo per la Protezione dalle Radiazioni NON-Ionizzanti, in un proprio documento di ricerca intitolato “Effetti sulla salute dei bambini e adolescenti” ha evidenziato nei bambini esposti a queste radiazioni: 85% di aumento delle malattie del Sistema Nervoso Centrale; 36% di aumento dell’epilessia; 11% di aumento di ritardo mentale; 82% di aumento di malattie immunitarie e rischio per il feto.

1) Non fare usare i telefoni cellulari ai bambini, se non in caso di emergenza.

2) Usare sempre gli auricolari con cavo (non quelli wireless). Anche l’uso del vivavoce è consigliabile.

3) In caso di mancanza di campo, non eseguire chiamate. In questi casi sarà necessaria più potenza radiante, con conseguenti maggiori radiazioni.

4) Usare il cellulare meno possibile in movimento, come in treno e in automobile. La diminuzione del segnale aumenta in questi casi l’emissione di radiazioni.

5) Non tenete il cellulare vicino all’orecchio o vicino alla testa in fase di chiamata, quando le radiazioni sono più forti. Fatelo semmai dopo aver atteso la risposta;

6) Non tenete il cellulare in tasca dei pantaloni, nel taschino della camicia o nella giacca che indossate;

7) Cambiate spesso orecchio durante la conversazione e, soprattutto, riducete la durata delle chiamate;

8) Adoperate il più possibile la linea fissa.

9) Non addormentatevi mai con il cellulare vicino alla testa, usandolo come sveglia;

10) Scegliete sempre modelli che abbiano un basso valore di SAR (tasso di assorbimento specifico delle radiazioni).

Salute

Salute

colore_rosso.jpg banner_hotel.jpg