Viaggi & Reportages

Borsa Internazionale del Turismo di Milano

46 mila visitatori a Milano, Osservatorio sul turismo

Da oltre trent’anni BIT favorisce l’incontro tra decision maker, esperti del settore e buyer accuratamente selezionati provenienti dalle aree geografiche più diverse. Sono state tre giornate (11-13 febbraio) intensissime tra business, formazione, esperienze.

La Borsa Internazionale del Turismo quest'anno ha richiamato 46 mila visitatori, 2.550 esponenti accreditati dei media italiani e internazionali e 1.500 i top buyer profilati italiani ed esteri provenienti da 79 Paesi, con delegazioni particolarmente numerose da Centro e Sudamerica, Middle East, Est Europa, India, Russia e USA.

Soddisfatto l’Amministratore Delegato di Fiera Milano Spa, Fabrizio Curci. "Bit è una piattaforma di business importante per gli operatori italiani e un riferimento per tutta l’area euromediterranea”.

Antonella Prete, Dirigente settore Turismo & Attrattività Regione Lombardia traccia un bilancio incoraggiante. "In occasione della fiera abbiamo potuto avviare anche una preziosa collaborazione con la Regione Puglia, il cui obiettivo è la promozione delle differenze. I nostri progetti guardano sempre più all'internazionalità anche se per il momento il maggiore interesse verso la nostra regione viene proprio dagli italiani”.

Soddisfatti anche i buyer internazionali, che trovano in Bit un osservatorio sui trend oltre che una piattaforma di relazioni con operatori tanto italiani quanto internazionali.  Quest’anno anche 90 incontri organizzati da Bit e No Frills, con più di 6.750 i partecipanti coinvolti, ai quali si aggiungono gli eventi organizzati direttamente dagli operatori.

Come ogni anno  Enti del turismo e rappresentanze estere dai 5 continenti, presentano gli assi strategici delle loro destinazioni affermate o delle mete emergenti. Tra le destinazioni europee emergenti,  la capitale slovena Lubiana, incontro tra eleganza asburgica e movida. Croazia, Polonia, Romania, Russia e Slovenia crescono con costanza.

L’area mediterranea e del Medio Oriente si conferma nell’insieme ben rappresentata con Algeria, Cipro, Egitto, Giordania, Georgia, Grecia, Iran, Israele, Marocco, Tunisia e Turchia.

La Turchia ha presentato il suo patrimonio culturale ed archeologico e lanciato il progetto “2018: The Year of Troy” per celebrare i 20 anni dall'inserimento del sito archeologico di Troia. La Giordania, paese con un’offerta turistica unica fra storia, natura e città multiculturali ha portato danni di forte crescita."La crescita del 2017, in termini di arrivi dall’Italia, si attesa a un +50,4% rispetto al 2016, e le previsioni per il 2018 sono decisamente buone. Il mercato italiano si è risvegliato nei confronti della Giordania per diversi motivi, tra cui la grande campagna fatta nel 2016" ha dichiarato Marco Biazzetti, Responsabile Marketing Italia del Jordan Tourism Board.

L'Italia ha presentato i suoi borghi, isole, mete esotiche, buon cibo e le destinazioni ideali per nozze da sogno sono alcuni dei temi di  Bit 2018. Molte le Regioni italiane, Lazio, Liguria e Umbria tra queste, oltre alla partecipazione di numerosi enti territoriali tra i quali grandi città come Genova, Milano o Roma Capitale, consorzi e associazioni di comuni, enti territoriali, che anche quest'anno presentano le loro proposte.

Continua anche la crescita dei mercati asiatici dove quest’anno si presenta in modo più incisivo il Giappone insieme con altre mete asiatiche emergenti, come Bangladesh e Cambogia, e “classici” dell’area quali India, Malesia, Sri Lanka e Thailandia oltre alle isole dell’Oceano Indiano come Mauritius, Seychelles e Maldive.

Il turismo più consapevole guarda all’Africa  e all’Etiopia, uno dei Paesi del continente con la storia e la cultura più antiche, e al Centro-Sudamerica grazie a mete alternative ai tour classici come lo Stato brasiliano del Cearà, ideale in particolare per le vacanze naturalistiche per gli appassionati di windsurf o kitesurf. Nei vicini Caraibi gli italiani continuano ad amare molto Cuba e Repubblica Dominicana, ma stanno scoprendo anche le isole “minori” tra le quali una meta accessible luxury come le British Virgin Islands. Grande curiosità attorno a isole, come le Azzorre o le Canarie. Tra le isole italiane grande interesse su Pantelleria

L’appuntamento con la prossima edizione è a fieramilanocity dal 10 al 12 febbraio 2019.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)