Viaggi & Reportages

Buonconvento, borgo incantato

Qui nel 1313 morì l’Imperatore del Sacro Romano Impero

Buonconvento, posta a soli 30 km da Siena, è un borgo incantato circondato da mura medievali, costruite tra il 1371 e il 1385. Piccolo (conta 3.000 abitanti) e nella dolce collina senese a 147 metri sul livello del mare, spesso avvolto dalle nebbie che rendono la Toscana romantica e idimenticabile. Il borgo nasce su una pianta quadrilatera e fin dal XII secolo è luogo di scambi e relazioni, in quanto mercato posto lungo la Via Francigena.

E' da queste parti che nel 1313 morì l’Imperatore del Sacro Romano Impero Arrigo VII di Lussemburgo. Buonconvento aveva importanza strategica perchè posto sulla via che conduceva ai territori dei Franchi e che permetteva loro di scendere a sud. La trasferta non andò bene quella volta e nel borgo di Serravalle, la testa coronata trovò ad attenderlo Sorella Morte.

Il legame con la città di Siena è sempre stato forte. Oggi  Buonconvento è ancora un bel borgo con case e palazzi in mattoni rossi. Da vedere il Palazzo Podestarile con la Torre Civica e gli stemmi dei podestà. A Palazzo Ricci c'è il Museo d’Arte Sacra della Val d’Arbia. Tante le chiese della cittadina che ha nei Santi Pietro e Paolo i suoi patroni. La Chiesa a loro intitolata nasce medievale poi nel 1700 i signori del luogo le mettono mano. Da vedere anche il Museo Etnografico della Mezzadria collocato in un antico granaio di una ex-Tinaia e l’Oratorio di San Sebastiano, con un soffitto decorato da stelle, volte a crociera, e le pareti decorate a strisce bianche e nere.

In settembre si rinnova ogni anno l’appuntamento con la tradizionale Sagra della Valdarbia. L’appuntamento saluta la fine dell’estate e rinnova una tradizione popolare molto partecipata e vissuta che racconta della campagna, dei ritmi della terra e dei suoi frutti generosi che l’uomo sa coltivare e far crescere. Per dieci giorni il borgo medioevale di uno dei comuni più belli della provincia di Siena propone un insolito viaggio tra arte, cultura ed enogastronomia. Durante i giorni della sagra il Museo della Mezzadria e il Museo d’Arte Sacra saranno aperti gratuitamente al pubblico: un motivo in più per raggiungere Buonconvento.

L'evento è promosso dal Comune di Buonconvento e organizzato dalla Pro Loco.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)