Arte, Cultura & Spettacoli

Peggy Guggenheim: l'ultima dogaressa

ANTEPRIME 2019 - La mostra per la mecenate americana

La mostra celebra la vita veneziana di Peggy Guggenheim, rivelando come la mecenate americana abbia continuato ad accrescere con importanti opere d’arte la propria collezione dopo la partenza da New York, la chiusura della galleria-museo Art of This Century (1942-47) e il trasferimento a Venezia nel 1948.

La mostra presenterà dipinti, sculture e opere su carta selezionate tra quelle acquisite tra la fine degli anni quaranta e il 1979, anno della scomparsa della collezionista. Contestualmente, la mostra porrà in evidenza le mostre e gli eventi organizzati da Peggy Guggenheim, o ai quali partecipa, rivelatisi poi autentiche pietre miliari.

Peggy Guggenheim. L’ultima Dogaressa offrirà l’opportunità senza precedenti di rivedere e ricontestualizzare capolavori famosi, come L’impero della luce (1953-54) di René Magritte, a fianco di opere raramente esposte, create da artisti come René Brô, Gwyther Irwin e Grace Hartigan, oltre che da pittori di origine giapponese come Kenzo Okada e Tomonori Toyofuku, che dimostrano l’interesse della mecenate per l’arte creata oltre le frontiere dell’Europa e degli Stati Uniti.di Amnesty International sull’Europa meridionale,

 

Peggy Guggenheim. L’ultima Dogaressa
A cura di Karole P. B. Vail, con Gražina Subelytė
21 settembre 2019 – 27 gennaio 2020

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)

Articoli correlati