Attualità, Persone & Idee

CAMON POST - L'amore malato che sopprime l'altro

di Ferdinando Camon

«Sperona l’auto dell’ex moglie e l’accoltella in strada». Se la moglie si separa, l’istinto è ucciderla: per punirla, per sottrarla agli altri, perché resti sempre tua, perché non ti rubi il figlio.

La convivenza ti dava un equilibrio, la separazione te lo toglie, lo squilibrio è sofferenza. La causa della sofferenza è lei, punirla è un’opera di giustizia.

La punizione dev’essere proporzionale alla sofferenza, la quale è proporzionale a quello che una volta si credeva amore. Leggo le cronache di femminicidi, e me li spiego così. Pronto ad accettare correzioni.


Autore: Ferdinando Camon

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)

Articoli correlati