Attualità, Persone & Idee

Giovani e droga e il finto benessere (che uccide)

di Ferdinando Camon

Uno studente su tre fa uso di droghe. Il problema non è “come trovarle”, ma “come rifiutarle”. E ci sono droghe che, se le provi, non ne esci più. Dopo una sola volta, la cocaina ti lascia nel cervello una nostalgia straziante.

Ho lavorato nel primo Centro Anti-droga regionale italiano, ne ho ricavato un librino intitolato “La droga discussa con i ragazzi”, e il punto più discusso è sempre questo: “Ma io non posso provare quando voglio, e smettere quando voglio?”.

No, ragazzi. C’è un film in cui lei si fa di eroina, lui le chiede: “Com’è?”, e lei: “Ti ricordi la prima volta che abbiamo fatto sesso? Beh, mille volte di più”. Arrivati al godimento mille volte superiore al massimo godimento che conoscevate prima, la vostra volontà non vorrà più tornare indietro.

Sei mesi dopo, la ragazza del film muore.

febbraio 2017


Autore: Ferdinando Camon

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)