Attualità, Persone & Idee

CAMON POST - Madri surrogate, non posso capirle

di Ferdinando Camon

Non riesco a capire la madre surrogata e le forme di paternità e maternità che ne seguono.

La donna che si fa mettere incinta e fa un figlio non è come l’operaia che si fa dare le istruzioni e fa un prodotto.

Il bambino partorito in base a un contratto va a chi l’ha acquistato e la donna che l’ha partorito sparisce dalla sua vita. Eppure quella, e solo quella, è la madre.

Nei nove mesi di gravidanza il figlio ha spartito con lei sangue, sali, minerali, emozioni, messaggi, ansie, paure. Vita. Distruggere tutto questo è una violenza sulla maternità, sulla donna, sulla Natura.

Non riesco a capire come la Legge lo permetta. Forse non sono abbastanza moderno?


Autore: Ferdinando Camon

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)

Articoli correlati