Arte, Cultura & Spettacoli

Oriente Occidente e la danza inclusiva

37^ Edizione con Moving beyond inclusion

L'edizione 2017, che ha per tema “Quando i corpi incontrano mondi e culture”, si terrà dal 30 agosto al 10 settembre  in molti luoghi cittadini: dalla piazza del Mart a Piazza delle Erbe, dalla Piazza del Nettuno a quella del Brione intitolata alla Pace, da Santa Maria a Piazza Malfatti, fino a Sacco dove all'interno di Progetto Manifattura sarà ospitata una performance di  danza verticale con proiezione in video-mapping sulla facciata dell'edificio.

Anche quest'anno il Festival dedicherà al tema della inclusione sociale parte della sua programmazione con l'obiettivo di integrare ballerini normodotati e ballerini con disabilità creando un linguaggio comune, partendo dal presupposto che questo particolare tipo di danza non vede i corpi “diversi” come limitazioni, ma come opportunità per scoprire e valorizzare nuove estetiche.

Moving beyond inclusion, promosso dal Festival Oriente Occidente torna quindi anche nella 37^ edizione che nel cartellone 2017 ha inserito spettacoli e workshop con danzatori normodotati e diversamente abili.

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)