Viaggi & Reportages

Vacanze di inverno

Mercatini e rotte a medio termine

Zagabria (nella foto) è stata eletta  la migliore destinazione per le vacanze di Natale in Europa. Secondo il portale European Best Destinations,  la capitale croata ha difeso, con successo, il titolo dalla concorrenza di altre 20 città e da tre anni consecutivi è "the best".

Nei primi 9 giorni dell'Avvento, sono stati registrati 37.685 arrivi, il 28% in più rispetto allo stesso periodo dell'Avvento dell’anno scorso, e ci sono stati 68.480 pernottamenti, con una crescita del 23%. Di questi, gli ospiti locali hanno effettuato 20.158 pernottamenti (con un aumento del 22%), mentre quelli stranieri sono stati 48.322 (con un aumento del 24%). Zagabria è stata eletta da 38.830 turisti, Colmar - seconda classificata - ha ottenuto un totale di 24.625 voti, mentre per il terzo posto Vienna ha raccolto 16.354 voti.

Gettonatissima è anche  Innsbruck tra i più belli e romantici di tutte le Alpi. La Capitale delle Alpi, offre oltre 200 bancarelle in ben 6 mercatini di Natale tra luci e musiche natalizie. Il Christkndlbahn, il tram d'epoca, conduce ai mercatini tra bancarelle addobbate con cura con tradizionali decorazioni natalizie, oggetti dell’artigianato artistico tirolese, candele e dolci natalizi.

Il Mercatino di Natale di Trento,  fino al 6 gennaio 2018 presenta pittoresche casette di legno nella storica sede di Piazza Fiera e nella centralissima Piazza Cesare Battisti, collegate da un percorso di Natale tra le bellezze del centro storico cittadino. Giunto alla sua 24a edizione, il mercatino di Trento ha un'anima green: userà energia pulita, stoviglie lavabili, compostabili e… commestibili come i piatti di pane.  In Piazza Duomo il maestoso albero di Natale e un presepe a grandezza naturale.

Da ben 25 anni Merano organizza 5 Mercatini Originali dell’Alto Adige. E' un Mercatino diverso da tutti gli altri, adagiato lungo il fiume Passirio. Dal 24 novembre 2017 al 6 gennaio 2018 le casette in stile moderno e originale, di recente completamente rinnovate, si potranno vedere dal nuovo Sky Bar delle Terme, la terrazza del nuovo padiglione che, permetterà di ammirare per la prima volta la piazza Terme dall’alto.

A Castelrotto (Bz) si passeggia tra artigianato locale in feltro e legno, vin brulé e lanterne, una fetta di zelten altoatesino (un pane dolce a base di frutta secca e canditi) o di pan pepato e il panorama dell'Alpe di Siusi. Particolarmente suggestiva anche la passeggiata notturna a lume di lanterna e la ciaspolata con discesa in slittino.

A Bressanone, Città dei due fiumi, il centro storico, tutto pedonalizzato è la location deale per le bancarelle tipiche. A Rovereto, Città della Pace, il Natale  dei Popoli con la via dei Presepi  ha concentrato la sua migiore offerta sul Ponte dell'Immacolata con il concerto sotto la cupola del Mart del cantautore Max Gazzè dopo i due fortunatissimi eventi con Mario Biondi (2015) e Franco Battiato (2016) che hanno riempito la città portandola al sold-out in alberghi e ristoranti.

Anche a Lana  si riscopre il vero spirito del Natale. Nelle vie addobbate a festa, gli alberi sono decorati da boule rosse e stelle fatte a mano. Le lanterne che illuminano il centro del paese rendono l’atmosfera natalizia ancora più magica. Tutti i weekend di dicembre "Polvere di stelle" porta nella località altoatesina bancarelle di specialità gastronomiche locali e artigianato del territorio. Il vero spirito del Natale sta in una lotteria benefica a cui aderiscono i commercianti dando la possibilità ai clienti di aggiudicarsi i premi in palio. Tra dolci natalizi alla frutta e cioccolato, brezel dolci e salati, prodotti a base di erbe, speck e salumi, formaggi, birra di Natale, si passeggia gustando una focaccia contadina o un caldo vin brulè.


Autore: Angela Pagani

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)