Scienza, Ambiente & Salute

Dolomitivives, muoversi nel Patrimonio Unesco

Dal 23 luglio mobilità alternativa a passo Sella e al lago di Braies

Dopo una prima sperimentazione implementata a passo Sella nel 2017 con chiusura al traffico motorizzato il mercoledì in estate, nel 2018 ne viene avviata una nuova che prevede la limitazione del traffico. L'obiettivo è tutelare le Dolomiti patrimonio Unesco, un'azione che comprende anche la gestione della sostenibilità e questo non solo per l’Unesco, ma per le persone, la natura e l’ambiente e anche l’economia.

Il progetto #dolomitesvives, Dolomiti vive,  quest’anno propone due sperimentazioni, una per passo Sella e una per il lago di Braies, offrendo vari mezzi di trasporto alternativi rispetto all’auto privata. Un problema reale: basti pensare che nelle giornate di punta transitano sul passo oltre 5.000 veicoli. L’obiettivo per quest’estate è una riduzione del traffico giornaliero del 20 % facendo riferimento a valori medi. Di mattina dovrebbero così poter transitare non oltre i 200 veicoli all'ora, mentre nel pomeriggio un numero compreso fra i 100 e i 150.

Le forme di accesso "regolato" sono in vigore dal 23 luglio al 31 agosto 2018, da lunedì a venerdì, tra le ore 9.00 e le 16.00. Si potrà accedere al passo Sella con un pass gratuito da richiedere direttamente presso i punti informativi e di registrazione posizionati lungo la strada di accesso al passo da entrambi i versanti, ovvero presso l’ex Hotel Miramonti a Plan de Gralba, a Ruaciae a S Crisitna sul versante altoatesino e presso il Lupo Bianco, a Mazzin nonché a Canazei e Alba su quello trentino. Oppure l’ottenimento del pass potrà avvenire online anche il giorno prima dell’accesso tramite la app Open Move; sarà rilasciato previa identificazione di targa e veicolo.

Un modo innovativo e sostenibile di fare esperienza del mondo alpino, sia per i residenti che per i turisti, al fine di proteggere quest’area sensibile riducendo il traffico, le emissioni e il rumore.

Libero transito sarà consentito ai mezzi a trazione elettrica, ai mezzi pubblici, agli ospiti delle strutture ricettive della zona del passo Sella e alle persone che al passo hanno il posto di lavoro, ai mezzi di soccorso.
L’offerta del trasporto pubblico sarà potenziata non solo sul fondovalle da Cavalese a Penia ma anche da Canazei al Sella.

La strada per il lago di Braies dal 23 luglio al 16 seettembre sarà chiusa dalle 10.30 alle 14 e saranno potenziati i mezzi pubblici. Un modo innovativo e sostenibile di fare esperienza del mondo alpino, sia per i residenti che per i turisti, al fine di proteggere un'area sensibile riducendo il traffico, le emissioni e il rumore.

La buona collaborazione fra le due Province di Trento e Bolzano dovrebbe a breve poter essere estesa anche al Veneto, che dovrebbe entrare a far parte del tavolo di lavoro dal settembre 2018.

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)