Arte, Cultura & Spettacoli

Helen Mirra, Standard Incomparable

Kunst Merano Arte propone l'enciclopedia di tessiture

Helen Mirra ha un sogno: vorrebbe raccogliere il maggior numero possibile di tessiture, provenienti non solo da diversi luoghi, ma anche realizzate da tessitori di ogni età ed abilità. Diventeranno una collezione condivisa, una sorta di enciclopedia, unica nel suo campo di specializzazione e per la sua nascita: è lavoro collettivo.

L'artista statunitense è protagonista di una mostra personale ospitata a Merano Arte, dal 22 luglio (fino al 1° ottobre 2017) con "Standard Incomparable" una raccolta di pezzi di tessiture provenienti da tutto il mondo, realizzati in luoghi diversi, da persone differenti, secondo gli stessi parametri.

E' un progetto cominciato nel 2016 e presentato la prima volta presso l’Armory Center for the Arts di Pasadena (California) che si avvale già di un nucleo: la collezione conta 63 pezzi tessuti da partecipanti al progetto di età compresa tra gli 8 e i 70 anni. In occasione della mostra meranese, Helen Mirra e Merano Arte hanno aperto una call per raccogliere tessiture con criteri ben precisi. 

Ogni pezzo dev’essere più o meno quadrato e ogni lato corrispondente approssimativamente alla lunghezza del braccio del tessitore. Il tessuto dev’essere realizzato con fibre vegetali o animali provenienti dall’area di realizzazione e non dovrebbe essere tinto. Il filo dell’ordito è lungo come il braccio del tessitore; il modello si compone di sette strisce, ognuna larga quanto la mano del tessitore; le strisce sono realizzate con due fili diversi (differenti per colore, materiale o spessore); la differenza tra le due strisce alternate può essere grande oppure molto sottile.

Ad ogni partecipante è stata gentilmente chiesta la produzione di due pezzi dello stesso tessuto. Di questi, uno viene spedito ad un altro partecipante di un luogo diverso, in modo tale da assicurare un pezzo di tessitura in regalo ad ogni persona che contribuisce al progetto.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)