Attualità, Persone & Idee

Made in Brexit: Manchester ferita

La città riprende a vivere

Nei pub bianchi di Manchester, tristemente noti per l'attentato IRA del giugno 1996, in un pomeriggio di fine maggio si vedono persone sedute ai tavoli con la loro inmancabile pint come se volessero cicatratizzare la seconda ferita ancora aperta. Sì, perchè a pochi metri c'è l'arena, scena dell' attentato di poco piu' una settimana fa.

Sempre qui vicino - a pochi centinaia di metri - l'atmosfera cambia- Sono giunta a St. Ann's Square il luogo scelto per ricordare le vite spezzate nell'arena. La piazza è completamente coperta da un mare di fiori, biglietti, peluche e palloncini e persone che lasciano i loro pensieri a capo chinato, qui si piangono i morti e si onorano.

In questi giorni ho scoperto una città a me fin ora nascosta, fatta di persone coraggiose, forti, solidali e fiere,  anche io sento di farne parte gridando silenziosamente. I love MCR too!


Autore: Margherita Vitagliano

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)

Articoli correlati