Arte, Cultura & Spettacoli

Maxxi, lo spazio dell'immagine

Nuovo allestimento della permanente

L’anima e l’identità del museo si sono rinnovate dopo il nuovo allestimento della Collezione MAXXI a cura di Margherita Guccione e Bartolomeo Pietromarchi : in mostra più di 30 lavori per un totale di 26 autori in una grande collettiva che si apre proprio con la parte dedicata ad alcune delle 70 nuove acquisizioni, tra cui quelle di Monica Bonvicini, Katharina Grosse e Paolo Di Paolo, che nel 2018 hanno arricchito il patrimonio del museo e che si inseriscono nel percorso di ampliamento, valorizzazione e tutela della collezione.

Nella seconda parte della galleria oltre venti lavori, incluse opere di Bill Viola, Giulio Turcato, Alighiero Boetti, Pablo Echaurren, Pei-Ming, Labics e Aldo Rossi, riflettono sullo statuto dell’opera d’arte, sull’immagine e sulla sua percezione in relazione allo spazio.

Tra strumenti analogici e nuove tecnologie, la mostra tematica vuole da un lato evidenziare il forte legame delle opere con la pittura e la sua tradizione e dall’altro fare loro da contrappunto tra astrattismo e figurativismo, tra immagine percepita e spazio della relazione.

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)