Scienza, Ambiente & Salute

Parco dello Stelvio, patrimonio condiviso

Partito l’iter per il piano e il regolamento del Parco

L’iter per la pubblicazione e l’autorizzazione per piano e del regolamento del Parco Nazionale dello Stelvio, che prevede diversi passaggi è in atto dal 18 dicembre scorso.

Nel Piano del parco e del regolamento sono fissate le linee guida per la tutela del parco stesso. Il piano del parco suddivide l’area del parco in quattro zone a seconda del livello di tutela: riserve integrali (A), riserve generali orientate (B), aree di protezione (C) e aree di promozione economia e sociale (D) che includono aree antropizzate (D1), aree sciabili (D2) e cave di marmo (D3). Le zone sono state pensate in modo tale da consentire normali attività economiche all’interno del parco stesso.

Il piano e il regolamento del parco devono essere coerenti con le linee guida stabilite dal Comitato per il parco nazionale. Il piano del parco contiene norme comuni per Lombardia, Trentino e Alto Adige, dall’altro che alcune norme sono pensate specificamente per l’Alto Adige, in virtù del fatto che la parte altoatesina del parco comprende i due Comuni abitati di Stelvio e di Martello.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)