Attualità, Persone & Idee

Santa Madre Teresa, il suo amore fu totale

Venti anni dalla sua morte

"Se giudichi le persone, non avrai tempo per amarle." diceva Anjeza Gonxha Bojaxhiu, che da consacrata aveva scelto  il nome della mistica francese Teresa di Lisieux.

Madre Teresa di Calcutta  nata nel 1910, è morta 5 giorni dopo Lady D: il mondo in quei giorni era stato chiamato a rendere omaggio a due donne molto diverse tra loro, due opposti. Nel 1997 l'India si fermò  mentre  l'occidente era ancora frastornato per la favola della principessa triste. Una cosa era però certa: il bene che Madre Teresa aveva seminato era stato immenso, reale, concreto.

L’ordine di suore da lei fondato ha oggi più di 700 istituti nel mondo ed è ancora povero come lei lo ha voluto e immaginato.

"Ama il prossimo tuo come te stesso è un imperativo non meno arduo di tanti altri che ci offre il Signore: Guarite gli infermi, risuscitate i morti, sanate i lebbrosi, cacciate i demoni. E non capirlo significa solo continuare a non volerlo ascoltare, a non amarlo cioè e quindi a non amare nessuno come lui ci ha chiesto di amare"  afferma il filosofo cristiano Marco Guzzi.

Madre Teresa lo ha invece amato tutto, anche nelle notti - e ci sono state - in cui il dubbio si era impossessato di lei.
Ma anche in quel momento Dio stava camminando a fianco della piccola grande suora che aveva scelto come abito proprio quel sari bianco con le righe blu che indossavano i paria, la casta degli intoccabili, gli ultimi dell'India, i dimenticati.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)