Viaggi & Reportages

Israele, trend del turismo in forte crescita

Maggio boom: + 14% negli arrivi

 Maggio boom e primavera per ricordare: + 14% negli arrivi a maggio rilevati dall'Israel Central Bureau of Statistics. Il numero di turisti che, da tutto il mondo, si è recato in Israele lo scorso mese è di circa 395.900, il 14% in più rispetto a maggio 2017.

Un trend di crescita confermato dai dati semestrali: nel periodo gennaio-maggio 2018 sono stati registrati circa 1,75 milioni di ingressi turistici, con un aumento del 22% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In termini economici, il turismo ha fruttato alla nazione circa 590 milioni di dollari nel solo mese di maggio.

Per quanto riguarda gli arrivi turistici dei viaggiatori italiani che hanno scelto Israele per le loro vacanze o per i loro soggiorni di lavoro, il dato segue la tendenza internazionale. Nel mese di maggio 2018 sono stati circa 10.000 i turisti italiani giunti in Israele, il 27% in più rispetto al 2017. Da gennagio a maggio 2018 è stata registrata una crescita complessiva di 54.500 turisti pari al 41% in più rispetto al 2017 e addirittura dell’82% in più rispetto al 2016.

"Continua la tendenza positiva per quanto riguarda le cifre del turismo - commenta con soddisfazione Yariv Levin, Ministro del Turismo Israeliano - A dare i loro frutti sono sicuramente l’apertura di nuove rotte aeree, come ad esempio la rotta dall’India, e le attività di marketing, tra le quali la Grande Partenza del Giro d’Italia lo scorso 4 maggio a Gerusalemme.”

Si registrano numeri da record anche rispetto agli anni precedenti. Gli arrivi sono aumentati del 33% rispetto al mese di maggio del 2016, un numero gratificante che dimostra come in soli due anni Israele abbia saputo accogliere e far crescere il numero di viaggiatori che l’hanno scelta come meta per le loro vacanze. A seguire questo dato sono aumentati anche gli arrivi per via aerea e per via terra. Nel periodo di gennaio-maggio 2018 si è addirittura registrato un aumento complessivo del 53% di turisti rispetto al 2016, fattore che ha contribuito in maniera più che positiva all’economia dell’intera nazione.

Israele è a meno di 4 ore di volo dall'Italia ed è serito da 70 voli diretti alla settimana confermati anche per l'inverno 2017-2018.  Per organizzare il proprio soggiorno si può anche prenotare un appartamento: con Hundredrooms, il comparatore di prezzi per case-vacanze  è possibile controllare gli immobili disponibili in zona ma soprattutto verificare quale è l'offerta migliore.
 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)