Viaggi & Reportages

Israele, correre nel punto più basso della terra

Il 1° febbraio 2019 si corre la Dead Sea Marathon

Una nuova maratona nel calendario delle corse in Israele: il 1 febbraio 2019 si correrà la Dead Sea Marathon, un percorso tracciato interamente attraverso il Mar Morto, con panorami mozzafiato tra cristalli di sale e incantevoli scorci di deserto.La corsa è promossa da Forum Factor Co., a nome del Tamar Regional Council.

La Dead Sea Marathon nasce come evoluzione della corsa di Ein Gedi, che per oltre trent’anni ha radunato decine di migliaia di appassionati ed è diventata un punto di riferimento per atleti dilettanti e professionisti da tutto il Paese, rapiti dalla bellezza e dall’atmosfera di questi luoghi. A ricordo della corsa di Ein Gedi, il tracciato da 10 km sarà dedicato al ricordo di Tomer e Giora Ron, due appassionati corridori nati e cresciuti in questo kibbutz e tragicamente scomparsi in giovane età.

Il principale appuntamento della gara sarà la corsa sull’argine che circonda la sponda meridionale del Mar Morto e rappresenta il confine naturale tra il lato israeliano e quello giordano; l’argine fa parte delle strutture dell’azienda Dead Sea Works e per la prima volta i runner potranno ammirare gli splendidi paesaggi finora accessibili solo agli impiegati dell’azienda.

La corsa segue un percorso pianeggiante principalmente su ghiaia. Le competizioni alle quali è possibile partecipare saranno:   10 km: corsa intorno al nuovo lungomare sul Mar Morto, in memoria di Tomer e Giora Ron;  21,1 km: mezza maratona sulla superficie piana e veloce dell’argine del Mar Morto; 42 km: maratona sulla costa del Mar Morto meridionale e sull’argine per 21 km; 50 km: per la prima volta in Israele, si terrà il 50km Israel Championship in collaborazione con la Athletic Association.

L’organizzazione della corsa, in collaborazione con la Israel Hotels Association, offre per l’occasione ospitalità a prezzi vantaggiosi in diversi hotel di Ein Bokek, proponendo anche pacchetti per una sola notte. Alcune strutture offrono inoltre un proprio centro specializzato per il turismo medico. Israele è a meno di 4 ore di volo dall'Italia ed è serito da 70 voli diretti alla settimana confermati anche per l'inverno 2017-2018.  Per organizzare il proprio soggiorno si può anche prenotare un appartamento: con Hundredrooms, il comparatore di prezzi per case-vacanze  è possibile controllare gli immobili disponibili in zona ma soprattutto verificare quale è l'offerta migliore.

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)