Attualità, Persone & Idee

Un 2022 tra la natura della Valtellina

Il bellissimo calendario della Banca Popolare di Sondrio

A fine anno è un classico: il calendario di solito arriva al farmacista o dal gommista. Oppure dalla Banca. Ma non è più così scontato e soprattutto non è detto che ci arrivi un bel calendario...

Una sfilata di bellezze naturali – maestose vette, laghetti, cascate, flora e fauna alpine, incantati paesaggi immersi nel candore della neve – di cui è tanto ricca la provincia di Sondrio: ecco cosa offrono i due calendari (da muro e da tavolo) della Banca Popolare di Sondrio, scatti talmente avvolgenti che chi li osserva si sente da subito trasportato nei luoghi e nelle situazioni poeticamente immortalati.

Le  suggestive foto hanno una introduzione a firma di Stefano Mancuso, scienziato di fama internazionale, neurobiologo delle piante oltre che direttore del “Laboratorio internazionale di Neurobiologia Vegetale”.

"Noi dipendiamo dalle piante in tutto" scrive lo studioso. "E' per questo che ogni pianta andrebbe protetta e che non esistono le erbacce, malerbe e piante infestanti. Ogni pianta è un valore in sè. Non soltanto perchè la nostra vita dipende da loro, ma anche perchè da loro dipende molta della nostra possibilità di essere felici".

Si fa un gran parlare di ESG (Environmental, Social and Governance) e, nel recente periodo, aziende e istituzioni gareggiano sul tema. Banca Popolare di Sondrio ha deciso di fare qualcosa di più concreto: con la propria partecipata Arca Sgr ha portato a piantumazione ben 750 essenze diverse che vanno ad abbellire le piste ciclabili in Alta Valtellina.

I due calendari si accompagnano con le loro spettacolari immagini, opera di fotografi di comprovate bravura e sensibilità, si accompagnano all’agenda realizzata secondo criteri di ecosostenibilità. L'iniziativa arriva a conclusione delle celebrazioni del suo centocinquantesimo anno di fondazione (4 marzo 1871), concretizzatesi nel memorabile successo dell’evento – di portata nazionale – DantedìValtellina, occorso il 1° ottobre ultimo scorso.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)

Articoli correlati