Attualità, Persone & Idee

La nuova Berlino, 30 anni dopo la caduta del muro

La città oggi si è completamente trasformata

La nuova Berlino, 30 anni dopo la caduta del muro ha il volto di una città moderna, completamente trasformata.

Quando cadde il muro di Berlino, il 9 novembre dell'89, cadde anche la vecchia Europa. Si chiudeva la guerra fredda ma i mesi successivi furono confusi e tumultuosi. Tuttavia almeno la libertà, a lungo desiderata, era finalmente arrivata.

Il futuro Monumento alla libertà e all’unità è in costruzione: una struttura di 50 metri, percorribile e mobile, per commemorare la rivoluzione pacifica e la caduta del Muro nel 1989.  Da una imponente gradinata “Schlossfreiheit” si potrà andare verso il fiume Sprea e verso una nuova piscina pubblica, il Flussbad Berlin.

Dal 1989 molto è cambiato a Berlino e chiuse le celebrazioni per il trentennale nel 2019, il 2020 aveva in serbo il varo di nuove istituzioni culturali. Si spera nel 2021, visto che i musei di Berlino propongono una novità e due riaperture. Dopo la completa riprogettazione del Museo Ebraico di Berlino nel 2020, è attesa la nuova installazione per bambini "Anoha" il mondo dei bambini all’interno del Museo Ebraico per visitatori in età prescolare e scolare.

Il tema centrale è l'Arca di Noè, una grande struttura circolare in legno, circondata e sorvolata da circa 150 animali: sculture artistiche realizzate con materiali sostenibili da scoprire e con cui interagire.

Un grande evento in programma nel 2021 è senz’altro la riapertura della Neue Nationalgalerie all’interno del Kulturforum: dal 2015 il famoso edificio in acciaio e vetro di Mies van der Rohe è stato completamente rinnovato e modernizzato. Probabilmente aprirà nell'agosto 2021, al suo interno nuovi capolavori del XX secolo.

Berlino viene percepita come una città cantiere. E' così. Uno dei più grandi cantieri edili d'Europa e oggi una delle maggiori attrazioni berlinesi è il nuovo Humboldt Forum. Nel cuore del centro storico, proprio di fronte all'Isola dei Musei, il nuovo forum dell'arte, della cultura e della scienza si estende su 36.000 metri quadrati. L'architettura dell’edificio si caratterizza per un accostamento ad alto contrasto tra le facciate ricostruite dell'ex palazzo barocco di Berlino ed elementi ultramoderni.

          foto: VisitBerlin.de - Soenke Schneidwind

Il nuovo Forum ha modificato il paesaggio urbano. Le mostre si apriranno per tappe nel corso del 2021: prima la mostra del Humboldt Labor e la mostra su Berlino "Berlin Global", poi le famose collezioni del Museo etnologico e del Museo di arte asiatica entro la fine del 2021.

Di fronte all’ingresso principale dell’Humboldt Forum si scorgono già in embrione i futuri sviluppi del Monumento alla libertà e all’unità che dovrebbe essere accessibile a tutti a partire dalla primavera del 2022.

Dal dicembre 2020 la nuova linea U5 della metropolitana attraverserà il centro storico di Berlino. Tra Alexanderplatz e la Porta di Brandeburgo sono state costruite tre nuove e modernissime stazioni: Rotes Rathaus, Unter den Linden e Museumsinsel.

Su VisitBerlin.de tante informazioni aggiornate che potranno suggerirvi cosa fare a Berlino.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)

Articoli correlati