Attualità, Persone & Idee

Afghanistan nel caos

Una tragedia annunciata. ''Gia a luglio 2021 i primi raid e massacri''

27 agosto 2021 - La tragedia dell'Afghanistan è come al solito una tragedia annunciata: era più che prevedibile. Come l'attentato di ieri che ha fatto almeno 100 morti: due esplosioni (ma l'intelligence sapeva di ben 4 auto bomba). Ancora una volta a pagare sono gli innocenti.

L'Afghanistan è una tragedia che doveva allarmare le autorità internazionali già a luglio, se è vero quanto riferito in una nota ufficiale da Amnesty International. Secondo quanto ricostruito dai loro ricercatori sul campo che hanno parlato con testimoni oculari, tra il 4 e il 6 luglio i talebani avevano massacrato nove uomini di etnia hazara dopo aver preso il controllo della provincia afgana di Ghazni.

“Chiediamo al Consiglio Onu dei diritti umani di adottare una risoluzione d’emergenza per pretendere dai talebani il rispetto del diritto internazionale dei diritti umani e garanzie sull’incolumità di tutti gli afgani, a prescindere dalla loro origine etnica o dal loro credo religioso”, ha aggiunto Callamard.

“Sempre al Consiglio Onu dei diritti umani chiediamo di avviare un meccanismo d’indagine efficace per documentare, raccogliere e conservare le prove dei crimini in corso in Afghanistan”, ha proseguito Callamard.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)