Attualità, Persone & Idee

Boris sarà contento...

Made in Brexit, uno sguardo sulla vera efficienza

Margherita Vitagliano - È trascorso quasi un anno dal primo lockdown e sembra quasi esserci abituati alle brutte notizie, i primi infetti, le prime morti, ogni giorno sembrava il peggiore, fino a quando non si batte il record di 1820 decessi in ventiquattro ore e su notizie come queste chiudi gli occhi e pensi che questo incubo non finirà mai.
Si combatte giornalmente tra paura e incertezza, poi arriva il vaccino un sospiro di sollievo, il mondo intero guarda questa nazione e la prima vaccinata, la Signora Margaret Keenan e il secondo il Signor William Shakespeare e pare che non ci sia stata nessuna tragedia "vaccinarsi o non vaccinarsi, questo sembra il problema adesso" anche se tutto fila liscio scende in campo dall'alto dei suoi quasi novantaquattro anni anche la Regina in persona.

Proprio l'altro giorno in un intervista ha detto" le persone che rifiutano il vaccino, dovrebbero pensare agli altri, piuttosto che a se stessi". Lei si è vaccinata e ....se lo ha fatto lei...

Anche io ho ricevuto l'invito a vaccinami, un messaggio sullo smartphone da parte del servizio sanitario, un link da seguire e in due secondi ho prenotato il mio. Appuntamento sabato alle 18:10
Una velocità ed efficienza unica, nessuna fila interminabile come rendono facili le cose gli inglesi nessuno al mondo!

La bella notizia è che il primo ministro Johnson promette che entro fine luglio saranno vaccinate tutte le persone adulte che lo vorranno.

Purtroppo siamo ancora in lockdown, si riaprirà a passi, ne abbiamo quattro da fare ed io li sto contando uno ad uno, il primo sarà l'otto marzo con le riaperture delle scuole, l'ultimo quello più importante è il ventuno giugno, tutte le restrizioni finiranno e Johnson libera tutti.

Intanto però gli aiuti economici che ha promesso sono arrivati davvero. Ha mantenuto le promesse

Sarà contento: anche io gli ho ubbidito.

 

www.margheritavitagliano.eu


Autore: Margherita Vitagliano

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)