Attualità, Persone & Idee

Altra vittoria per Arno

Roma ristorerà integralmente la perdita di entrate connessa al Covid-19

Roma ristorerà integralmente la perdita di entrate connessa al Covid-19 stimata in 500 milioni. Nel 2020 primo acconto di 370 milioni.

Conclusione positiva per il confronto fra Stato e Regioni e Province autonome in materia finanziaria legata all'emergenza Covid. L'accordo è arrivato oggi (20 luglio) al termine della Conferenza straordinaria Stato-Regioni. Il Governo ha infatti dato sostanziale via libera alla proposta sostenuta dalle Regioni a statuto speciale e dalle Province Autonome di Trento e Bolzano che avevano chiesto con forza allo Stato la compensazione integrale delle minori entrate che la gestione dell'emergenza Covid ha generato sull'economia dei territori. Si tratta di un accordo fondamentale per poter garantire il finanziamento dei servizi essenziali alla popolazione. Soddisfazione per la conclusione positiva di questo percorso è stata espressa dal presidente della Provincia Arno Kompatscher, che ha coordinato la lunga trattativa politica e tecnica in rappresentanza dell'intero gruppo delle Speciali.

"Grazie a questo risultato abbiamo ora a disposizione le risorse necessarie a compensare le minori entrate e a finanziare i servizi fondamentali per la popolazione" commenta il presidente Kompatscher.

L'accordo raggiunto oggi prevede che lo Stato compensi alla Provincia la totalità delle minori entrate relative alle imposte statali. Ciò vale sia per il 2020 che per il 2021. Secondo le stime della Ripartizione Finanze della Provincia si tratta di circa 500 milioni l'anno. Per dare esecuzione a questo accordo e per liquidare un primo acconto, lo Stato si è impegnato a destinare a Regioni e Province autonome un ulteriore importo pari a 1,6 miliardi di euro in aggiunta al miliardo di euro già stanziato con il DL 34/20 Rilancio, di cui 370 milioni per la Provincia di Bolzano.

"La Provincia di Bolzano avrà quindi a disposizione 370 milioni in più come risorse disponibili nella manovra di assestamento che abbiamo già provveduto a sottoporre al Consiglio provinciale per la trattazione. Il saldo relativo alle effettive minori entrate del 2020 verrà versato una volta fatto il consuntivo definitivo nel 2021" aggiunge Kompatscher. Lo Stato si è inoltre impegnato a siglare un ulteriore Accordo per l'anno 2021 entro il 30 novembre 2020.

Ed è la seconda vittoria per Arno. Come ricorderete Bolzano fu la prima a ripartire. E Boccia, il ministro, si arrabbiò.
Ma poi il Consiglio dei Ministri decise di non impugnare la legge provinciale n. 4/2020 con la quale la Provincia ha dato avvio alla Fase 2. “Una buona notizia e un’importante conferma della nostra autonomia“, commentò compassato Kompatscher. Aveva ragione.

 

   

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)