Zeppelin sopra Mainau @IBT Foto_Achim-Mende
Viaggi & Reportages

Lago di Costanza, città sull'acqua

Le meraviglie del Bodensee

Quando torneremo a viaggiare ogni fantasia...sarà legittima. Perchè ad esempio non regalarsi un viaggio davvero speciale a bordo di un moderno Zeppelin? Dalla cittadina di Friedrichshafen si può sorvolare il lago di Costanza  e le montagne circostanti. Tra l'altro proprio qui si trova il Museo Zepelin che espone  affascinanti modelli, lavorati nei dettagli, e pezzi originali che narrano la storia della navigazione dell’aria: dagli inizi dei fratelli Montgolfier con i loro palloni aerostatici fino alla Zeppelin NT (Nuova Tecnologia) dei nostri giorni.

La Regione Internazionale del Lago di Costanza (Bodensee in tedesco), grazie agli eccellenti collegamenti via strada, acqua e rotaia consente una vacanza "multipla" piena di suggestioni tra città, siti di interesse storico, e l'oasi verde e blu costituita dal lago posto proprio nel cuore d’Europa.

Il Bodensee è un continuo alternarsi di panorami alpini, colline ricoperte di vigneti e deliziose cittadine rivierasche. Il lungolago in bicicletta,  tra stradine e villaggi consente di percepire l'anima di una regione ricca di chiese, castelli e abbazie dove ammirare opere d’arte e rigogliosi giardini a cavallo di quattro Paesi: Germania, Svizzera, Austria e Principato del Liechtenstein.

Panorama_Alpi e Lago @IBT Achim-Mende

Le molteplici attrattive di questa stagione sono state spiegate in un webinair che nei giorni scorsi ha visto la partecipazione di Jürgen Ammann, Direttore dell’Internationale Bodensee Turismo (IBT, Regione Internazionale Lago di Costanza) e  Antonio Vezzoso, Marketing Representative per l’Italia dell’Internationale Bodensee Turismo (IBT, Regione Internazionale Lago di Costanza).

Soprattutto è stato evidenziato che si tratta di una regione relativamente distante, o relativamente vicina (se preferite). La regione internazionale del Lago di Costanza è inoltre facilmente raggiungibile dall’Italia in automobile, o in autobus e in aereo.  Dalla stazione di Milano Centrale Trenitalia e Ferrovie Federali Svizzereo ffrono diversi collegamenti giornalieri diretti per Zurigo, operati con comodi Eurocity di ultima generazione e prenotabili su www.trenitalia.comin modalità ticketless.

Il tempo di percorrenza della tratta, grazie alla nuova galleria di base del Monte Ceneri in Ticino,è ora di 3 ore e 17 minuti. Da Zurigo si raggiungono poi in meno di un’ora diverse mete nella regione del Lago di Costanza. (Svizzera.it/intreno).

          Bregenz_foto di Sandra Sturm

Tra i suoi tanti gioielli la graziosissima Bregenz capoluogo del Vorarlberg,  fra monti e lago, celebre per il suo Festival Operistico che si tiene ogni estate. Famosi in tutta Europa i Bregenzer Festspiele ogni anno, tra luglio e agosto, trasformano la cittadina del Vorarlberg in un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto, con un programma che prevede concerti, pezzi teatrali e gli spettacoli d’opera, condotti sul più grande palcoscenico galleggiante al mondo.

Ogni stagione ha la sua bellezza sul Lago di Costanza: dalla primavera profumata all’estate gioiosa e spensierata, fino all’autunno dai mille colori e alle atmosfere ovattate e tranquille dell’inverno. Da vedere anzitutto Costanza, la città più grande del Bodensee, con un centro storico fatto di piccole stradine medievali e casette storte.

Konstanz @MTK - Dagmar Schwelle

Lindau stupisce per il suo centro storico che si trova su un’isola collegata alla terraferma da un ponte, e famosa per i suoi edifici, i rigogliosi giardini e l’incantevole porto sul lago. Da inserire tra le tappe anche la storica  Ravensburg e Sciaffusa con le cascate più grandi d’Europa; il Principato del Liechtenstein, piccolo Paese alpino ricco di storia e tradizioni,  e la piccola e deliziosa San Gallo dove si trova un importante complesso abbaziale  considerato culla della civiltà e della spiritualità europee. Qui anche resti palafitticoli preistorici dell’arco alpino, risalenti alla preistoria e rinvenuti in molte stazioni svizzere e tedesche attorno al lago e nelle sue acque. Nel centro storico è bello passeggiare tra stradine intime e tipiche.

San Gallo

Incastonato tra Germania del sud, Svizzera e Austria, e prossimo al Principato del Liechtenstein, circondato da paesaggi di rara bellezza e da una natura varia e rigogliosa, il lago di Costanza è il terzo lago d’Europa; un immenso e preziosissimo serbatoio naturale di acqua potabile con una superficie di 572 km2 e 273 chilometri di rive. Il fiume Reno, che ne è il principale immissario, entra nella parte orientale del lago e scorre invisibilmente verso ovest, percorrendolo in tutta la sua lunghezza. Dopo circa 60 chilometri il Reno riprende il suo aspetto di fiume poco prima della cittadina svizzera di Stein am Rhein, per arrivare a formare, qualche chilometro dopo, le più grandi e spettacolari cascate d’Europa vicino a Sciaffusa: una massa impressionante di 700 metri cubi d’acqua che precipita ogni secondo per 23 metri d’altezza e 150 metri d’ampiezza, regalando uno spettacolo insolito e affascinante.

La regione ospita anche tre eccezionali siti UNESCO: l'isola monastica di Reichenau con le sue tre chiese romaniche. Il Bodensee è famoso per i suoi paesaggi e i meravigliosi giardini. Tappa d’obbligo  Mainau, conosciuta anche come “isola dei fiori”: un’oasi dove, grazie al clima mite del lago, prosperano 60 lussureggianti giardini, che ospitano anche piante esotiche come palme, alberi di limone, banane e buganvillea (www.mainau.de).

Bellissimo il castello di Salem, ex-convento cistercense. Nel 1802  entrò in possesso dei margravi del Baden, e dal 2009 fa parte dei Giardini e dei Castelli del Baden-Württemberg. Tutto ebbe inizio nel medioevo, quando nel 1134 la località di Salmannsweiler fu donata all’ordine cistercense affinché vi venisse costruito un convento. L’abazia divenne velocemente una delle più importanti nell’area della Germania meridionale.

 

Castle Salem_copyright_Achim Mende

Fin dai tempi dei celti, dei romani e degli alemanni il lago è stato un fondamentale snodo per gli scambi e i commerci. Ancora oggi, la macroregione del Lago di Costanza rispecchia le tante tradizioni e le diverse culture. Le testimonianze della sua ricca storia si incontrano ancor oggi praticamente ovunque, sia nelle località più raccolte, sia in quelle più popolose e conosciute.

Nel Principato del Liechtenstein, la capitale Vaduz si raccoglie sotto al celebre castello principesco. Sede della famiglia reggente del Principato del Liechtenstein è il segno distintivo della cittadina di Vaduz.

           Castello Vaduz_Liechtenstein Marketing

La regione del Lago di Costanza è internazionalmente conosciuta per i suoi vini e per la varietà e qualità dell’offerta gastronomica. Un terreno diversificato nella composizione e un clima mite sono il presupposto per la coltivazione della vite, iniziata qui 1.200 anni fa: diverse sono le tipologie di vini che vengono prodotti, ma le varietà sicuramente più famose sono il Müller-Thurgau – che è nato qui – e lo Spätburgunder, o Pinot Nero. 

Buona la birra: nell’entroterra della regione del Lago di Costanza si contano circa 23 birrifici. La località di Tettnang,  è conosciuta per il suo “oro verde”, o luppolo, considerato uno dei migliori al mondo, a cui è dedicato qui anche un museo. Le varie specialità culinarie della regione differiscono di Paese in Paese, ma sono tutte accomunate dalla qualità dei loro ingredienti freschi e genuini.

Oltre ad avere una lunghissima tradizione, la coltivazione di viti e alberi da frutta è tuttora molto diffusa, e a partire dall'estate vigneti e frutteti iniziano a trasformare il paesaggio con i loro colori e i loro profumi: il rubino delle piantagioni di ciliegie, il rosso dei meleti, il viola scuro delle coltivazioni di prugne e il profumo inconfondibile delle pere Williams.

Fra le specialità regionali vi sono poi il pesce, come il lavarello o la luccioperca del Lago di Costanza, formaggi, vini e distillati di pregio, serviti indistintamente sia nelle tradizionali trattorie a gestione famigliare, sia nei ristoranti più famosi.

 

La regione del Lago di Costanza è ovviamente ideale per chi ama sport acquatici come lo sci d’acqua, il surf o la vela. Chi ama le due ruote ha a disposizione la ciclabile lungo il lago, che con i suoi 273 chilometri di percorso non si stacca quasi mai dalle rive, è uno degli itinerari più famosi fra gli appassionati di cicloturismo. La regione è anche conosciuta per i suoi numerosi campi da golf. 

Esplorare la regione è facile anche grazie agli eccellenti collegamenti via terra, acqua e rotaia disponibili in tutta l’area. La famosa Weiße Flotte, o flotta bianca, della Bodenseeschifffahrt collega praticamente ogni località del Bodensee, offrendo anche crociere tematiche e veri e propri tour. Tra Costanza e Friedrichshafen è attivo un veloce servizio di catamarano e autotraghetti.

I Paesi della regione sono collegati fra loro anche da frequenti servizi di autobus e corse in treno e con la Bodensee Card PLUS tutto più facile: permette di acquistare, in una volta sola, il biglietto per più di 160 attrazioni distribuite in tutta la regione internazionale del Lago di Costanza. La Card è disponibile in versione di 3 o 7 giorni, spalmabili lungo tutto l’arco dell’anno.

Per informazioni attuali sui viaggi sulle FerrovieFederali Svizzere in tempo di Coronavirus, consultare www.lagodicostanza.eu

www.bodensee.eu

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)