Viaggi & Reportages

Mare di Puglia: sono 11 le bandiere Blu

La mappa della qualità delle acque marine

Sono 11 le bandiere blu della Puglia, con il Salento superstar. L'elenco delle località premiate dalla Fee (Foundation for environmental education) vede in testa alla classifica regionale la provincia di Lecce (con Otranto, Melendugno, Castro e Salve), poi Brindisi (Carovigno, Ostuni, Fasano), Taranto (Castellaneta e Ginosa), Bari (Polignano a Mare) e Bat (Margherita di Savoia).

E' un riconoscimento dall'alto impatto mediatico e dal forte potenziale attrattivo nei confronti dei turisti. Bandiera Blu significa qualità delle acque marine ma anche depurazione, gestione dei rifiuti, servizi e sicurezza sulle spiagge, regolamentazione del traffico veicolare: tutto ciò che può contribuire a rendere la vacanza un ottimo ricordo. Tutte le località soddisfano i criteri di qualità relativi ai parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto.

Tra Bari e Bat non è stata confermata Monopoli, bandiera blu dell'Adriatico per molti anni, Il Gargano non riesce a far entrare nella lista delle località Vieste, Manfredonia, Rodi e perle come Mattinata e Peschici. Anche la costa ionica leccese non conquista menzioni per Gallipoli, Ugento e Porto Cesareo.Cinque riconoscimenti sono stati invece assegnati  agli Approdi turistici Blu della Puglia: ovvero i porti di Cala Ponte Marina (Polignano), Marian di Brindisi (Brindisi), Marina del Gargano (Manfredonia), Porto turistico di San Foca (Melendugno) e Porto turistico Marina di Leuca (Santa Maria di Leuca).

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)

Articoli correlati