Viaggi & Reportages

Pedalando tra le vigne del Roero

L' Ecomuseo delle Rocche, un libro di storia a cielo aperto

Pedalare tra i vitigni di Arneis, Nebbiolo e Moscato attarversando un ecosistema straordinario, riconosciuto e tutelato dall'Unesco e dentro un fenomeno geologico di erosione databile a circa 250.000 anni fa. E' il fenomeno delle "rocche" determinatosi quando il fiume Tanaro deviò il suo corso creando una dorsale con profonde voragini e pareti di sabbia dove oggi crescono con successo i meravigliosi vitigni del Roero. E' un ecosistema molto interessante in cui coabitano ambienti aridi e zone umide.

In quest'area opera un ecomuseo a cielo aperto che si  è posto come mission quella di valorizzare le bellezze del territorio ovvero i borghi che si trovano sulle sommità delle sue colline. L' Ecomuseo delle Rocche istituito nel 2003 dalla Regione Piemonte ha costruito una serie di attività che consentono ai turisti una vacanza in pieno contatto con la natura grazie ad una rete di sentieri distesi su circa 250 chilometri di percorso che sono un paradiso per gli appassionati del trekking, del trail running e della mountain bike.

Sono 26 i percorsi tematici ad anello che permettono di ritornare al punto di partenza una volta completato il trekking o la pedalata, dopo aver attraversato boschi e colline del Roero in piena autonomia.

Noi abbiamo sperimentato un tracciato di 20 km da Canale (sede dell'Enoteca Regionale del Roero 2.0) e punto di partenza del Tour che, attraversando sentieri ben battuti e ombrosi, tra noccioleti, castagni e tartufaie, ci ha portato fino alla Cascina La Pranda nel territorio di Monticello d'Alba.

Tutti i sentieri sono segnalati e per ogni percorso è disponibile una scheda tecnica con la descrizione del tracciato e dei tempi di percorrenza, il livello di difficoltà, il dislivello sotto il profilo altimetrico. Dal sito internet www.museodellerocche.it è possibile scaricare la traccia GPS l'audio e video guida e visionare quali sono le strutture ricettive circostanti e ascoltare storie e aneddoti dei paesi che si incontrao lungo il cammino.

Grazie ad una comoda app su izi.travel è possibile scaricare su smartphone tutte le informazioni e l'audioguida dei sentieri. Ce ne sono di varia natura: si va dal sentiero a tema religioso al sentiero del tartufo, dal sentiero dedicato al lupo a quello dei castelli, dal sentiero dei mulini a quello dell'acqua, dalla pera madernassa (un'altra tipicità del territorio) al sentiero del castagno. Per cui si abbina l'attività outdoor al piacere della scoperta e della conoscenza, un'esperienza che  diventa anche conoscenza del territorio dando senso al viaggio e alla piacevolissima ...fatica.

 

Ecomuseo delle Rocche del Roero
piazzetta della vecchia segheria
Montà (Cuneo) tel. 0173 976181
www.museodellerocche.it

 

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Gallery

Commenti (0)