Viaggi & Reportages

Safe-stay in Croazia: sicurezza al primo posto

La pandemia rivoluziona i pacchetti turistici che parlano soprattutto di sicurezza

La pandemia rivoluziona i pacchetti turistici che parlano soprattutto di sicurezza. Il Ministro del Turismo e dello Sport della Repubblica di Croazia Nikolina Brnjac e il direttore dell'Ente Nazionale Croato per il Turismo Kristjan Staničić hanno presentato il progetto Safe stay in Croatia (Soggiorno sicuro in Croazia).

Oltre al famoso marchio World Travel and Tourism Council (WTTC) Safe Travel, è stato infatti creato il marchio Nazionale denominato Safe Stay in Croatia.

Si tratta di un marchio nazionale per i protocolli di sicurezza nel settore del turismo e della ristorazione che viene assegnato alle aziende del settore turistico dal Ministero del Turismo e dello Sport dal 2021.

Questo marchio consente ai visitatori di riconoscere più facilmente destinazioni, fornitori dei servizi di alloggio e trasporto, attrazioni turistiche e simili che hanno adottato gli standard globali di igiene e salute.

Il marchio Safe Stay in Croatia adeguatamente visibile, informa i visitatori che la struttura turistica che intendono visitare rispetta le raccomandazioni attuali del World Travel & Tourism Council e dell’Istituto Nazionale di Sanità Pubblica.

Con l’introduzione di questo marchio, la Croazia vuole garantire che la salute dei viaggiatori è la priorità assoluta.

www.giornalesentire.it - riproduzione riservata*

Commenti (0)